Ex Jugoslavia: al via oggi il processo a Ratko Mladic

Un Ratko Mladic visibilmente invecchiato

Bruxelles – Comincia oggi al Tribunale penale dell’Aja il processo a Ratko Mladić, l’ex capo militare serbo accusato di genocidio e crimini di guerra e contro l’umanità. Arrestato il 26 maggio 2011 in Serbia dopo 16 anni di latitanza, Mladić, 70 anni, si è presentato in aula sorridente e ha fatto il gesto del pollice in alto.

L’ex leader militare dei serbi è considerato il principale responsabile dell’assedio di Sarajevo (oltre 11000 vittime in 40 mesi) e del massacro di Srebrenica, in cui nel luglio del 1995 furono uccisi oltre 8000 musulmani, in uno degli eccidi più sanguinosi della storia europea del ’900. In particolare Mladić deve rispondere di 11 capi di imputazione per genocidio e crimini di guerra commessi dagli uomini che rispondevano ai suoi ordini durante la guerra che ha insanguinato la repubblica ex Jugoslava tra il 1992 ed il 1995.

Ricercato ufficialmente dal 1995 e in clandestinità dal 2000, Mladić è stato arrestato lo scorso maggio in casa di un parente a Lazarevo, villaggio situato a 80 km a nord-est di Belgrado. Visibilmente invecchiato e con la parte destra del corpo semi paralizzata a seguito di due ictus, nel 1996 e nel 2008, Mladić ha ottenuto che le udienze si celebrino solo al mattino.

L’avvocato dell’ex comandante ha dichiarato che Mladić  «continua a pensare la stessa cosa, di non aver nulla a che fare con i crimini, è persuaso che sarà giudicato non colpevole». L’ex generale rischia il carcere a vita.

Alberto Staiz

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews