Europa League, dal Wolfsburg alla Dinamo: identikit delle avversarie delle italiane

Il derby Fiorentina-Roma, poi Zenit - Torino, Wolfsburg - Inter e Napoli - Dinamo Mosca: l'identikit delle avversarie delle italiane in Europa League

europa-league-cover-sorteggio-italiane-identikit-avversarie

Neanche il tempo di gioire per l’esaltante passaggio agli ottavi di finale di Europa League di 5 squadre italiane su 5, che tocca fare i conti con il sorteggio e tracciare l’identikit delle avversarie. Se il derby Fiorentina-Roma ha fatto scappare un tweet di rabbia persino al premier Matteo Renzi, Zenit – Torino, Wolfsburg – Inter e Napoli – Dinamo Mosca offrono spunti differenti di riflessione. Con una ferma convinzione: pur con la certezza di dover lasciare per forza di cose una squadra agli ottavi, l’avventura italiana in Europa League può continuare con 4 squadre. L’identikit delle avversarie ci spiegherà il perché.

EUROPA LEAGUE, ZENIT SAN PIETROBURGO – TORINO: IDENTIKIT DELLE AVVERSARIE DELLE ITALIANE - Un nome al di sopra di tutti. Quello del tecnico André Villas Boas, 37enne ex braccio destro di Mourinho. Il Torino affronterà i russi con il piccolo vantaggio di giocare l’andata in trasferta (giovedì 12 marzo, ore 19) allo stadio Petrovskij. Le buone notizie potrebbero finire qui, perché quest’anno lo Zenit domina il campionato russo con 7 punti di vantaggio sul Cska Mosca. Reduce dalla Champions League (era nel girone delle sorprese Monaco e Bayer Leverkusen), a San Pietroburgo ha preso casa in difesa Domenico Criscito. E solo 10 gol al passivo in 17 partite sono un bel biglietto da visita, anche se in Europa la musica è diversa (più per colpa dell’attacco: 4 gol realizzati in 6 partite in Champions, 6 subiti). In Europa League il PSV si è dovuto inchinare a Hulk e Rondon, 2 gol a testa e altrettante vittorie negli scontri diretti con gli olandesi: sono loro i pericoli numero 1 per il Torino. Danny e Javi Garcia danno brio e solidità al centrocampo. Se i granata non soccombono a San Pietroburgo, Ventura può scrivere un’altra pagina di una stagione europea sorprendente.

EUROPA LEAGUE, WOLFSBURG – INTER: IDENTIKIT DELLE AVVERSARIE DELLE ITALIANE - Il primo problema dei nerazzurri di Mancini, sono i nerazzurri stessi. Non si può mettere a rischio una qualificazione certa contro il Celtic in 10 per più di un’ora, arrivando all’88° per sbloccare il match. Se l’Inter riesce a scacciare i propri fantasmi prima di quelli avversari, può puntare alla finale. Il Wolfsburg, dal suo canto, è in gran forma. Secondo posto in Bundesliga alle spalle dell’irraggiungibile Bayern Monaco di Guardiola (-8) e ben 10 punti di margine sulla terza, ma attenzione: a gennaio Wolfsburg-Bayern Monaco è finita 4-1, con i bavaresi letteralmente annichiliti. I lupi della Bassa Sassonia con Dieter Hecking in panchina sembrano essere tornati ai tempi del 2009, quando arrivò il titolo con l’immarcabile coppia Dzeko-Grafite. Una squadra muscolare e bella da vedere, ma che ha il pregio (per l’Inter) di lasciar giocare anche gli avversari. Schürrle (arrivato dal Chelsea nel mercato invernale) De Bruyne, Vieirinha e Dost sono i campanelli d’allarme per la difesa nerazzurra. Centrocampo e difesa non sono da big europea: Icardi e Guarin avranno spazio per armare l’artiglieria. Anche per l’Inter partita di andata fuori casa (ore 19, giovedì 12 marzo).

EUROPA LEAGUE, NAPOLI – DINAMO MOSCA: IDENTIKIT DELLE AVVERSARIE DELLE ITALIANE - L’impresa più facile sulla carta è quella del Napoli di Benitez. Gli azzurri troveranno sulla loro strada la Dinamo Mosca terza in campionato, ma a ben 9 punti dallo Zenit. Squadra difficile da decifrare nello scontro dei sedicesimi di Europa League con l’Anderlecht (0-0 esterno, 3-1 a Mosca) che è venuto dopo la lunga pausa invernale del campionato russo. Potrebbe arrivare l’ex inter M’Vila in prestito dal Rubin Kazan e l’unica stella è lo scricciolo (1,67) franco-spagnolo Valbuena. Tecnica e velocità, ma la Dinamo Mosca in Europa League non ha finora fatto faville. Il palmares del tecnico Cherchesov conta solo successi individuali (ex portiere dello Spartak Mosca): poche storie, il Napoli non può farsi abbindolare dalla primavera russa. Andata al san Paolo (ore 21.05, giovedì 2 marzo): serve una prova di forza immediata come contro il Trabzonspor.

fiorentina-roma-identikit-delle-avversarie-europa-league-sorteggio

Fiorentina – Roma: il big match degli ottavi di Europa League (vavel.com)

EUROPA LEAGUE, IL DERBY FIORENTINA – ROMA: IDENTIKIT DELLE AVVERSARIE DELLE ITALIANE - Un’italiana si fermerà agli ottavi, e sarà in ogni caso una squadra ambiziosa. Sì, perché se la Roma ha trovato la forza di rialzare la testa contro il Feyenoord (e misurerà definitivamente le proprie ambizioni lunedì all’Olimpico contro la capolista Juventus), la Fiorentina delle ultime settimane è semplicemente devastante. Il ritrovato Gomez e Salah hanno fatto fuori il Tottenham in Europa League – ma anche la stessa Roma poche settimane fa, nei quarti di finale di Coppa Italia. Dall’altra parte l’esperienza di Totti, la rapidità di Gervinho e l’estro di Ljajic. In campionato una vittoria giallorossa (2-0, 1a giornata di serie A) ed un pari a Firenze (1-1). Ci sono tutti i presupposti per un match stellare. E per la caduta di una delle possibile contendenti alla vittoria finale. Andata a Firenze (giovedì 2 marzo, ore 21.05).

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews