Eurolega Top 16: Cantù dà spettacolo, per Milano è quasi il capolinea

BENNET CANTU’ – MACCABI ELECTRA 82-74

Gianluca Basile

Lo spettacolo dell’Eurolega fa tappa a Cantù, con la Bennet pronta a ospitare una delle favorite per il successo finale: il Maccabi presenta in quintetto il nuovo arrivo Demond Mallet, al fianco di Smith e dell’eterno Papaloukas. L’avvio è di marca canturina, con Cinciarini in cabina di regia abile a innescare il talento senza età di Denis Marconato: per affrontare Shortsanitis la soluzione migliore è attaccarlo e caricarlo di falli e Marconato lo porta lontano da canestro dove può batterlo con i suoi jumper. Il secondo fallo del veterano azzurro interrompe l’inerzia e concede agli israeliani l’opening per rimonta e sorpasso momentaneo: Ohayon è notevolmente più efficace di Mallet e Langford di Smith, così la second unit di coach Blatt mette in difficoltà le rotazioni di Trinchieri.

Sale in cattedra Vladi Micov, con la squadra caricata sulle spalle: 2 bombe, 17 punti, 9 assist e 7 falli subiti e Cantù va al riposo avanti di 5 lunghezze. Al ritorno in campo continua l’alternanza di parziali, con Langford che da 3 carica il Maccabi e Basile che prontamente risponde scagliando dalla sua faretra delle frecce di rara precisione nonostante l’alto coefficiente di difficoltà. Il Baso è il leader morale della squadra, un suo rimbalzo in testa ai lunghi avversari scatena il pubblico per aprire il quarto periodo, il Maccabi ci prova con due triple di Mallet dall’angolo, ma ben presto si disunisce, permettendo a Cantù con Shermadini di prendere anche il controllo del pitturato. Il margine dilata sino alla doppia cifra e per coach Trinchieri arriva un altro importante successo in Eurolega, costruito sul grandissimo carattere dei propri uomini di esperienza.

UNICAJA MALAGA – MONTEPASCHI SIENA 68-91

L’imperativo categorico per Pianigiani è evitare il CSKA nel turno successivo: c’è da vincere quindi il girone e di conseguenza non c’è differenza tra turni casalinghi e trasferte. Lo capisce meglio di tutti David Moss, top scorer a quota 20 e primo rimbalzista della squadra con 7: le 4 bombe dell’ala piccola sono indice di una netta superiorità perimetrale (53% da 3), nonostante qualche black out di troppo di Igor Rakocevic. McCalebb, Andersen, Thornton e Lavrinovic raggiungono la doppia cifra e quando l’intero quintetto porta punti sul tabellino le fondamenta per una vittoria sono ben solide.

Siena domina ogni singolo parziale, andando nel quarto periodo a piazzare il break di 20-11 che permette di dormire sonni tranquilli anche in ottica differenza canestri: il punteggio finale è 91-68 per i toscani, che insieme a Barcellona, Unics e al sempre più favorito CSKA continuano la loro inesorabile marcia a punteggio pieno.

UNICS KAZAN – EA7 EMPORIO ARMANI MILANO 59-44

17 punti per Niccolò Melli, unica nota positiva di Milano (basketnet.net)

Sembra davvero non finire mai la crisi di Milano in campo europeo: crisi mentale, tecnica e nella serata di Kazan anche di gioco, visto il punteggio a dir poco imbarazzante messo a tabellone. 32% da 2 e 23% dalla lunga distanza sono i numeri impietosi che emettono una pesante sentenza anche nei confronti dello stesso Scariolo: Nicholas, Cook, Bourousis e Gentile (quattro quinti del quintetto teoricamente titolare) steccano in maniera eclatante e l’unico in doppia cifra finisce per essere quel Niccolò Melli con 17, sempre più punto interrogativo. Perché in campo ci va Radosevic, tecnicamente nemmeno lontano parente dell’azzurro, mentre Melli langue il più delle volte a fondo panchina?

Dopo 3 quarti, Milano ha raggiunto appena 27 punti, ammontare che solitamente si può raggiungere addirittura nel solo primo quarto di gioco: il Kazan colpisce con Domercant e Lyday e sembra quasi accontentarsi nel finale, tirando il freno a mano forte di una ormai consolidata prima posizione in graduatoria. KO pesantissimo per Milano, cui una vittoria avrebbe fatto davvero bene per dare continuità dopo il successo in campionato contro Pesaro.

Andrea Samele

RISULTATI E CLASSIFICA
GR. E
Olympiacos – Anadolu Efes 83 – 65
CSKA Moscow – GS Medical Park 85 – 70

CSKA 3-0, GS, Efes e Olympiacos 1-2.

GR. F
Real Madrid – Gescrap BB 89 – 73
Unicaja – Montepaschi Siena 68 – 91

Siena 3-0, Madrid 2-1, Bilbao 1-2, Malaga 0-3

GR. G
Unics – EA7 Emporio Armani 59 – 44
Fenerbahce Ulker – Panathinaikos 56 – 77

Unics 3-0, Panathinaikos 2-1, Ulker 1-2, Milano 0-3

GR. H
Bennet Cantù – Maccabi Electra 82 – 74
FC Barcelona Regal – Zalgiris Kaunas 94 – 80

Barcellona 3-0, Cantù 2-1, Maccabi 1-2, Zalgiris 0-3

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews