Eurolega: Siena, così non va. Milano, buona la seconda

Ress_Tomas_Supercoppa_Siena_Varese

Per Ress e compagni è stata una serata da dimenticare

Nella seconda giornata dell’Eurolega 2013-14, Siena perde di nuovo, stavolta contro il Bayern Monaco per 89-79. Sconfitta meritata per i campioni d’Italia, apparsi irriconoscibili e fragili, in netto peggioramento rispetto all’onorevole sconfitta dell’esordio europeo contro la corazzata Galatasaray. Stasera al cospetto dei ragazzi del coach Crespi non c’erano squadroni da far tremare i polsi, ma una squadra, quella di Pesic, che si affidava alla razionalità e alle geometrie del play Delaney, coadiuvato da Djedovic e Bryant.

La partita dei toscani dura sostanzialmente un quarto: solo 10 minuti, a così poco si limita l’impeto e l’ardore senese, culminato dal 16-9 di metà quarto. Il primo quarto si chiude sul 22-20 per i padroni di casa bavaresi, ma per Siena questo è solo l’inizio della fine.

Poi il buio, a cominciare dal controparziale con cui i tedeschi rinsaldano il loro vantaggio. A metà gara il Bayern è avanti 46-33. Nella seconda parte il registro non cambia: male Siena ,che sbaglia in attacco forzando soluzioni che non dovrebbe prendendosi tiri fuori dallo spartito, mentre i teutonici trovano in Djedovic l’ideale staffettista al primo tedoforo Delaney. Il terzo quarto, termina 70-52 e fa da incipit al maxi garbage time del quarto finale in cui ben poco vi è da dire.

Siena appare un’altra squadra rispetto a quella che eravamo abituati a conoscere negli anni passati, e se in Italia, pur giocando così ma con il carisma, il blasone e l’esperienza, alcune vittorie si possono portare a casa faticosamente, in Europa per poter pensare concretamente e realisticamente di andare avanti serve altro.

Va meglio invece a Milano: l’Armani Jeans sconfigge al Forum per 82-75 la squadra lituana dello Zalgiris Kaunas al termine di un match condotto quasi dall’inizio alla fine e vinto con merito. L’inizio partita per le scarpette rosse non è molto incoraggiante, soprattutto per l’assenza di un playmaker che possa gestire il gioco senza incappare in palle perse fastidiose.

I padroni di casa vengono aiutati nelle battute iniziali dal talento di Langford e dall’intensità di Cerella che è partito in quintetto al posto di Gentile. Milano con il passare dei minuti prende coraggio e Jerrels ha l’occasione di dimostrare due cose: che non è un playmaker ma che comunque se messo nelle giuste situazioni può dare un notevole apporto ai lombardi, soprattutto se spalleggiato da Moss. Il primo quarto si conclude 25-19 e ci regala anche un piccolo Melli-show.

Nel secondo quarto i lituani continuano a rivelarsi non impeccabili mentre Gentile ha l’occasione di timbrare anche da fuori. Dopo 15′ Milano è avanti di 17 punti ed ha la partita saldamente in pugno. Negli ultimi minuti del secondo quarto il leggendario Sarunas Jasikevicius aiuta i verdi ad andare al riposo con un parziale meno severo (43-31). Alla ripresa delle ostilità torna in campo sicuramente lo Zalgiris mentre forse Milano, in molti suoi elementi, rimane in spogliatoio: è decisamente il quarto in cui lo  Zalgiris profonde il massimo sforzo arrivando ad avvicinarsi ripetutamente alla parità fino anche al -1 (67-66)  ma per fortuna c’è Moss che rispedisce al mittente ogni tentativo di rimonta. Spinti da Moss anche gli altri suoi compagni riprendono coraggio: così Jerrels e Melli possono rimpinguare il loro bottino personale e consegnare una vittoria importantissima a a Milano, nonostante i troppi cali di intensità soprattutto ad inizi di quarto.

Edoardo Orlandi
@EdoardoO83

 Foto sportmediaset.mediaset.it,

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews