EUROGOL, la rubrica sul calcio estero

Siamo alle battute finali dei campionati esteri più importanti d’Europa e alcuni verdetti sono ancora da scrivere.

Juan Mata, decisivo nell'1-0 del Chelsea sullo United (telegraph.co.uk)

PREMIER LEAGUE – Lotta infuocata per le posizioni in Champions e Europa League e per la zona retrocessione. Manchester United e City sono già certe della partecipazione alla prossima Champions, mentre Chelsea, Tottenham e Arsenal daranno vita a una lotta all’ultimo secondo per aggiudicarsi la terza e la quarta posizione. Mercoledì sera andrà in scena la sfida tra Chelsea e Tottenham, scontro diretto appassionante. Everton e Liverpool si sono scontrate nel derby, finito 0-0 senza Suarez a scaldare gli animi. Ora le due di Liverpool sono piazzate al sesto e settimo posto della classifica, ancora in corsa per l’Europa League della prossima stagione.

Lotta per non retrocedere: dopo le retrocessioni di QPR e Reading, ora è sfida tra Wigan, Sunderland, Newcastle, Norwich e Southampton. Quattro punti separano la terzultima (Wigan) e la quattordicesima (Southampton): l’Aston Villa, a quota 40, può dirsi finalmente salvo e tranquillo.

LIGA – La prossima settimana il Barcellona vincerà il campionato, grazie alla vittoria al Camp Nou per 4-2 sul Betis: ospiti in vantaggio con l’ex parmense Pabòn, poi l’entrata di Messi - 46 reti in questa Liga – risolve il match a favore dei padroni di casa e risolleva il morale dei blaugrana dopo la doppia batosta di Champions per mano del Bayern. Il Real Madrid vince in casa contro il Valladolid, ma Josè Mourinho viene contestato dal pubblico: sembra fatto il trasferimento a fine stagione al Chelsea di Abramovich.

In zona retrocessione ancora tutto è possibile: nessuno è spacciato, ma il Maiorca è un forte indiziato alla discesa in Segunda. Lotta con il coltello tra i denti per: Deportivo, Celta Vigo, Saragozza, Osasuna, Granada. Il Bilbao dovrebbe essere fuori dal discorso retrocessione, ma non nasconde la pessima stagione dei baschi nel secondo anno di Bielsa.

Mario Gomez, autore della rete del Bayern Monaco contro il Borussia (teamtalk.com)

BUNDESLIGA – Le prime tre posizioni sono ormai decise: Bayern Monaco, Borussia Dortmund e Bayer Leverkusen parteciperanno alla prossima Champions League. Resta ancora un posto libero, e Schalke 04, Eintracht e Friburgo faranno di tutto per partecipare.

Retrocesso il Greuter Furth è retrocesso, ma ci sono ancora due posti liberi per la Zweite Liga: Hoffenheim, Fortuna e Augsburg le più a rischio, stupisce tre punti più su il Werder Brema, stranamente invischiato nelle sabbie mobili delle zone basse.

LIGUE 1 – Ancora festa rinviata per il Paris Saint Germain: contro il Valenciennes, gli uomini di Ancelotti non vanno oltre l’1-1, con l’espulsione ingiusta di Thiago Silva e Leonardo che si arrabbia con l’arbitro. Il Marsiglia intanto continua a vincere, rinviando la festa dei parigini ogni giornata sempre più. Lotta per l’Europa: Lione, Nizza, Saint Etienne e Lille corrono per l’ultimo posto Champions, mentre nelle zone basse Troyes, Evian, nancy e Sochaux ce la metteranno tutta per non retrocedere.

Fabio Donolato

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews