Eurogol: il meglio di Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1

Patrice Evra esulta per il gol del 2-0 sull'Arsenal

Patrice Evra esulta per il gol del 2-0 sull'Arsenal

PREMIER LEAGUE – Vittoria per il Manchester United in casa nella sfida contro l’Arsenal di Wenger. Il grande Ex Van Persie apre le marcature e Evra raddoppia di testa. A nulla serve la rete della bandiera di Santi Cazorla. Il Manchester United sfrutta così il doppio pareggio di Chelsea e Manchester City e vola in vetta alla Premier League.

MANCHESTER UNITED-ARSENAL 2-1: 3′pt Van Persie (MU); 20′ Evra (MU), 49′st Santi Cazorla (A)

Grande sfida all’Old Trafford, dove si sono affrontate Manchester United e Arsenal. Anche stavolta la formazione di Sir Alex Ferguson esce vincente dal terreno di casa, cosa che succede da ormai 4 anni a questa parte. Apre le marcature il grande ex di giornata, Robin Van Persie, che al terzo minuto del primo tempo sfrutta un rilancio sbagliato da Vermaelen e infila Mannone con un preciso diagonale destro. Il resto del primo tempo vede il dominio assoluto del Manchester United: Rooney gioca sulla linea dei centrocampisti, lasciando a Valencia, Young e Van Persie libertà di manovra davanti. L’Arsenal si salva attorno al 20′ del primo tempo grazie a una grande parata di Mannone su Rooney. Nel finale di primo tempo lo United sbaglia un rigore con Rooney. Nella seconda frazione entra Walcott per l’Arsenal, ma la partita non cambia: ci pensa Evra a raddoppiare su cross di Rooney. Il capitano dei Red Devils segna di testa sugli sviluppi di un corner. Espluso Wilshere l’Arsenal resta in 10 per buona parte della seconda frazione. A tempo scaduto Santi Cazorla segna la rete della bandiera per i Gunners con uno splendido tiro a giro su cui De Gea non può nulla.

SWANSEA-CHELSEA 1-1: 61′ Moses (C), 88′ Pablo Hernandez (S)

Pareggio per la squadra di Roberto Di Matteo in terra gallese. Lo Swansea riacciuffa il Chelsea, passato al 15esimo del secondo tempo con la rete dell’esterno Moses. Nel finale di match l’ex Valencia Pablo Hernandez sigla la rete della parità. Il Chelsea perde quindi la testa della classifica in favore dello United, vittorioso in casa nel big match contro l’Arsenal. Per Di Matteo periodo di difficoltà: dopo la sconfitta della scorsa settimana per mano degli uomini di Ferguson e dello sciagurato arbitro Clattenburg, questo punto vale poco dal punto di vista della classifica.

WEST HAM-MANCHESTER CITY 0-0

In casa degli Hammers anche Roberto Mancini e il suo Manchester City si bloccano sul pari. Reti inviolate da entrambe le parti: questo raffigura bene la difficoltà a realizzare dei due attacchi. Balotelli da segnalare: l’attaccante italiano è stato uno dei più pericolosi, ma è stato sostituito per lasciare spazio ad Aguero. SuperMario non l’ha presa bene e si è arrabbiato con Mancini.

Gli altri risultati: Fulham-Everton 2-2, Norwich-Stoke City 1-0, Sunderland-Aston Villa 0-1, Tottenham-Wigan 0-1, QPR-Reading 1-1, Liverpool-Newcastle 1-1, WBA-Southampton (Lunedì)

CLASSIFICA: Manchester United 24; Chelsea 23; Manchester City 22; Everton e Tottenham 17; Arsenal, Fulham e West Ham 15; WBA e Newcastle 14; Swansea 12; Liverpool e Wigan 11; Norwich 10; Stoke, Sunderland e Aston Villa 9; Reading 5; QPR e Southampton 4

MARCATORI: Van Persie 8; Demba Ba e Suarez 7; Michu 6

Jordi Alba, autore del terzo gol del Barca

LIGA – Continua la marcia trionfale del Barcellona di Tito Vilanova. Nel giorno dei festeggiamenti per il primogenito di Lionel Messi, i blaugrana non si fanno prendere dall’emozione e battono il Celta 3-1. Il Real tiene botta e cala il poker in casa contro il Saragozza.Cade l’Atletico Madrid per mano del Valencia.

BARCELLONA-CELTA VIGO 3-1: 21′ Adriano (B), 24′ Bermejo (C), 26′ Villa (B); 61′ Jordi Alba (B) 

Dopo la settimana delle grandi feste in casa Messi -scarpa d’oro e nascita del primogenito Thiago- la pulce non lascia il segno in casa contro il Celta. Questa può essere l’unica notizia degna di nota, perchè per il resto il Barca vince come al solito facile di fronte al suo pubblico. Le reti di Adriano, Villa e Jordi Alba mettono al sicuro i tre punti e rafforzano il primato, con annesso allungo sull’Atletico Madrid, unica squadra a tenere il ritmo del Barcellona che però cade in casa del Valencia.

REAL MADRID-SARAGOZZA 4-0 23′ Higuain, 25′ Di Maria; 89′ Essien, 90′ Modric

Poker per il Real Madrid di Josè Mourinho in casa contro il Saragozza. Una partita che nascondeva delle insidie, ma che viene risolta grazie alle reti di Higuain e Di Maria nel primo tempo e Essien e Modric nel secondo. Il Real quindi tiene il passo, ma resta a -8 dalla vetta occupata dal Barcellona. Altro dato: Josè Mourinho raggiunge la vittoria numero 100 su 133 partite in Liga. Meglio di lui solo Pep Guardiola, che raggiunse la centesima vittoria al match numero 139.

Gli altri risultati: Malaga-Rayo 1-2, Real Sociedad-Espanyol 0-1, Deportivo-Maiorca 1-0, Valencia-Atletico Madrid 2-0, Osasuna-Valladolid 0-1, Granada-Athletic Bilbao 1-2, Siviglia-Levante 0-0, Getafe-Betis (Lunedì)

CLASSIFICA: Barcellona 28; Atletico Madrid 25; Real Madrid 20; Malaga 18; Levante 17; Betis 16; Siviglia 15; Valladolid e Valencia 14; Getafe e Rayo 13; Real Saragozza 12; Maiorca e Athletic Bilbao 11; Real Sociedad, Deportivo e Celta 10; Espanyol 9; Granada 8; Osasuna 5

MARCATORI: Messi 13; Ronaldo 11; Falcao 10; Aduriz 8

BUNDESLIGA – Il Bayern Monaco riprende il ritmo interrotto dalla sconfitta della scorsa settimana per mano del Leverkusen e si porta a quota 27: 9 vittorie e 1 sconfitta. Lo Schalke 04 esce sconfitto dalla tana dell’Hoffenheim e l’Eintracht pareggia: le avversarie dei bavaresi ci mettono del loro a lasciare strada alla squadra di Heynckes. Solo uno scialbo 0-0 per il Borussia Dortmund in casa dello Stoccarda.

AMBURGO-BAYERN MONACO 0-3: 39′ Schweinsteiger; 49′ Muller, 53′ Kroos

La capolista incontrastata Bayern Monaco si fa fuori in un boccone l’Amburgo, uscente da una buona stricia positiva. Ci pensano Schweinsteiger, Muller e Kroos a portare a casa i tre punti: i tre giocatori della nazionale tedesca sono spietati e in pochi minuto garantiscono la vittoria a Heynckes. Con questa vittoria il Bayern sale a 27 punti, portandosi a +7 sulle inseguitrici Schalke e Eintracht Francoforte.

Gli altri risultati: Eintracht-Greuther Furth 1-1, Norimberga-Wolfsburg 1-0, Stoccarda-Borussia Dortmund 0-0, Borussia Moenchengladbach-Friburgo 1-1, Hannover-Augsburg 2-0, Hoffenheim-Schalke 04 3-2, Bayer Leverkusen-Fortuna Dusseldorf 3-2, Werder-Mainz 2-1

CLASSIFICA: Bayern Monaco 27; Schalke e Eintracht 20; Leverkusen 18; Borussia Dortmund 16; Hannover, Mainz e Werder Brema 14; Amburgo, Stoccarda e Borussia Moenchengladbach 13; Friburgo 12; Hoffenheim e Norimberga 11; Fortuna Dusseldorf 10; Wolfsburg 8; Greuther Furth 7; Augsburg 6

MARCATORI: Mandzukic e Szalai 8; Meier e Muller 7; Kiessling 6

Ibra entra a gamba tesa sul portiere del St. Etienne

LIGUE 1 – Cade per la prima volta il PSG di Carlo Ancelotti, e lo fa nella maniera più brutta: in casa per mano del St. Etienne e punita da due ex milanisti. Ibra si fa espellere, Aubameyang segna. Intanto indietro sfruttano l’occasione e Marsiglia e Lione tornano alla vittoria.

PSG-ST. ETIENNE 1-2: 55′ Sakho (autogol) (PSG), 73′ Aubameyang (SE), 88 Horeau (PSG)

Prima sconfitta in Ligue 1 per il PSG: pesa l’espulsione di Zlatan Ibrahimovic che decide di entrare sul portiere avversario con una mossa di kung-fu che gli procura un cartellino rosso evitabilissimo. E da qui torna il ritornello del “No Ibra, no party”: la squadra di Ancelotti cade sotto i colpi di Sakho (autorete) e dell’ex milanista Pierre Aubameyang. A nulla serve la rete nel finale del vice Ibra Horeau. Per il PSG oltre il danno anche la beffa: Marsiglia e Lione vincono, si rifanno sotto e a loro favore hanno da giocare ancora una partita, saltata la scorsa settimana causa vento al Velodrome.

Gli altri risultati: Brest-Lorient 2-0, Evian-Lille 0-2, Nizza-Nancy 2-1, Rennes-Reims 1-0, Troyes-Montpellier 1-1, Valenciennes-Sochaux 3-1, Ajaccio-Marsiglia 0-2, Lione-Bastia 5-2, Bordeaux-Tolosa 1-0

CLASSIFICA: PSG e Marsiglia* 22; Lione* 21; Tolosa 19; Valenciennes, Saint Etienne e Bordeaux 18; Lille 17; Rennes 16; Reims e Lorient 15; Basta 14; Brest 13; Montpellier e Nizza 12; Ajaccio 11; Evian* 8; Sochaux* e Troyes 7; Nancy 5 (*una gara in meno)

MARCATORI: Ibrahimovic 10; Aubameyang e Ben Yadder 7

Fabio Donolato

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews