Eurobasket 2013. Capolavoro Italia: battuta la Grecia 81 a 72

Gigi Datome. Grande partita per lui anche contro la Grecia (mondopallone.it)

Gigi Datome. Grande partita per lui anche contro la Grecia (mondopallone.it)

Un match a dir poco commovente quello appena concluso a Capodistria, valido per la quarta giornata azzurra del girone D di Eurobasket 2013, in favore degli azzurri di coach Pianigiani. Orfani di Travis Diener in cabina di regia, capitan Datome e soci hanno battuto la corazzata Grecia dell’ex coach canturino Trinchieri (anch’essa priva del proprio principale regista, il campione dell’Olympiakos Vasilis Spanoulis) per 81 a 72, punteggio messo in cassaforte solo nell’ultimo minuto e mezzo di una partita stupenda, giocata con un’intensità sia offensiva che difensiva immensa da entrambe le parti.

Intelligenza, spirito agonistico alle stelle ed elevatissima pulizia tattica hanno letteralmente fatto brillare il parquet sloveno in un match conteso coi denti fino all’ultimo pallone. Grandissimo merito va agli azzurri di Pianigiani per aver dimostrato, dinanzi allo scetticismo di molti, di avere lucidità, voglia e talento da vendere malgrado le pesantissime assenze. Conquistato, quindi, almeno per il momento, il primo posto nel girone.

Dopo un primo quarto di reciproco approccio e studio (16 – 16), gli azzurri soffrono a denti stretti gli affondi in post basso dell’ex milanese Ioannis Bouroussis, che costringe Cusin agli straordinari fisici in fase difensiva, portando Pianigiani a lavorare fondamentalmente sugli esterni a suon di pick and roll e, soprattutto, situazioni di uno contro uno sfruttate come meglio non si poteva. Hanno risposto in maniera strepitosa, infatti, Marco Belinelli e Gigi Datome anche con vere e proprie invenzioni dall’arco dei 6 e 75, ben affiancati da un’ottima prova anche di Alessandro Gentile, seppur non priva di sfasamenti di lucidità tattica a lui ormai abbastanza congeniali. Bene anche Cinciarini e Poeta nell’innescare i provvidenziali uno contro uno degli esterni.

Dopo un break greco nel secondo quarto (25 – 20), gli azzurri alzano la testa e mantengono i colpi inflitti dalle strepitose percentuali al tiro da tre di Perperoglu. Pur soffrendo molto a rimbalzo, Datome e compagni impostano una difesa tanto perfetta da mandare in black out ripetuti attacchi avversari, riuscendo ad andare all’intervallo lungo in ritardo solo di due punti (36 – 38).

Dal terzo quarto in poi, i fuochi d’artificio. Una partita punto a punto trova il suo primo allungo con il massimo vantaggio italiano (+6) sul 51 – 45, ma un quarto fallo a carico di Cinciarini lascia salire in cattedra tutta la maestria dell’ex senese Nikos Zisis. Sue sono le penetrazioni e i colpi dall’arco decisivi che ristabiliscono la parità sul 70 – 70, mettendo le sorti della partita nelle mani di un ritmo e un pathos talmente elevati da relegare a durissima prova sia le gambe che i nervi. Un antisportivo di Datome rischia di mandare all’aria la gara, ma la sua stessa classe si trasforma in puro genio quando, alternandosi con Belinelli e, sul finale, con un fino ad allora spento Aradori (bombe prontamente contrapposte ad altrettanta precisione dalla lunga distanza greca), si mantiene lucido nel rosicchiare metri ad una difesa granitica e usare il piede perno come magistralmente ha imparato a fare nell’arco delle ultime stagioni capitoline. I greci cominciano solo allora a vedersi offuscare un po’ la vista, lasciando campo a errori più fisici che tattici (la stanchezza di così tante partite in pochi giorni la sentirebbe anche l’incredibile Hulk). Gli azzurri conquistano, così, il quarto successo consecutivo che, di fatto, li porta, quasi inaspettatamente, a comandare il girone.

 

Italia – Grecia: 81-72 (16-16, 20-22, 27-18, 18-16)

Italia: Aradori 8, Gentile 16, Poeta 2, Belinelli 23, Cusin 4, Datome 19, Cinciarini 9, Vitali 0, Melli 0, Rosselli, Magro N.E.

Grecia:  Sloukas 5, Bourousis 11, Zisis 16, Perperoglu 12, Fotsis 2, Papanikolau 11, Mavrokefalidis 2,  Kaimakoglou 6, Bramos 0, Printezis 7, Spanoulis, Kavvadas N.E.

 

(Foto: mondopallone.it / fip.it)

Stefano Gallone

@SteGallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews