Euro 2012: Russia a valanga, 4-1 sulla Repubblica Ceca

Andrej Arshavin, capitano della Russia (foto da www.rt.com)

RUSSIA – REPUBBLICA CECA 4-1: Dzagoev 15′ (R), 24′ Shiroikov (R), 52′ Pilar (R.C), 79′ Dzagoev (R), 82′ Pavlyuchenko (R)

Partita interessante  quella tra Russia e Repubblica Ceca, tra due squadre ostiche che vogliono assolutamente trovare la vittoria per partire con tre punti in un girone A che si preannuncia molto equilibrato.

Non succede praticamente nulla nei primi quindici minuti con le formazioni impegnate più che altro a studiare l’avversario e ad evitare di concedere spazi.
Al primo lampo, pero’, la Russia passa in vantaggio. Discesa di Zyryanov, cross per Kerzhakov che di testa colpisce il palo. Sulla ribattuta Dzagoev segna l’1-0.

La Rep. Ceca subisce il colpo e in contropiede Dzagoev avrebbe l’opportunità di raddoppiare solo tre minuti dopo. Quando lanciata in velocità, l’azione degli uomini di Advocaat è davvero micidiale. Davanti non ci sono punti di riferimento con il tridente Dzagoev, Kerzhakov, Arshavin. Al 24′ è proprio il capitano russo a servire a Shirikov l’assist per il facile gol del 2-0.
Nel finale di tempo è Kerzhakov a divorarsi in contropiede il gol che avrebbe chiuso la partita.

Nel secondo tempo Bilek prova a scuotere il centrocampo ceco inserendo Hubschamann al posto di Rezek. L’inerzia del match non sembra pero’ giovarne. Il copione è sempre lo stesso: partita lenta e noiosa, con una Russia rapidissima ad approfittare del primo errore in disimpegno dei cechi per infilare con velocità le larghe maglie della difesa avversaria.

Al 52′ a sorpresa si riapre il match. Lampo di Jiracek che serve un perfetto assist a Pilar, bravo ad evitare l’uscita di Malafeev e a mettere la palla in rete per il momentaneo 1-2.
Col gol di Pilar i cechi prendono coraggio, anche se è in realtà la Russia ad andare per due volte vicina al terzo gol con Kerzhakov. Serata stregata per l’attaccante russo, andato più volte davvero ad un passo dalla rete personale, ma mai abbastanza fortunato. Sarà proprio lui ad abbandonare il campo per Pavlyuchenko.

Le squadre sono esauste e la Repubblica ceca cerca dalla distanza di acciuffare un pareggio che varrebbe oro. Prima Selassie con una prodezza balistica colpisce l’esterno della rete, poco più tardi è Rosicky ad impegnare Cech con un diagonale velenoso.
Negli spazi pero’ la Russia è squadra incontenibile e in tre minuti prima chiude la partita con un destro dal limite di Dzagoev e poi dilaga andando sul 4-1 grazie ad un’iniziativa personale del neo-entrato Pavlyuchenko.

Al termine del primo turno la classifica del girone A è dunque:

RUSSIA       3
POLONIA   1
GRECIA       1
REP.CECA 0

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews