Esplosione in Libano: uccisi due soldati italiani e 5 feriti

BEIRUT – Due soldati italiani di Unifil, la forza Onu dispiegata nel sud del Libano, sarebbero morti e altri cinque sarebbero rimasti feriti a causa di un’esplosione verificatasi nella zona di Sidone.

 

Lo ha riferito la tv al-Arabiya, senza fornire per il momento ulteriori dettagli e, secondo il sito di al-Manar, tv vicina al movimento sciita Hezbollah, sarebbero morti anche due civili libanesi.

L’attentato è stato provocato dall’esplosione di una bomba presso Sidone, a circa 40 km a sud di Beirut, che ha fatto saltare in aria il veicolo sul quale viaggiavano i militari italiani.

 

L’ordigno era stato nascosto dietro la barriera di cemento armato sul ciglio della superstrada Sidone-Beirut. Il convoglio era composto da quattro veicoli e la deflagrazione ha colpito l’ultima.

I soldati italiani sono in Libano dal settembre 2006 nell’ambito della missione Leonte, che fa parte dell’intervento Unifil. L’Italia partecipa alla missione internazionale con un contingente di 1.780 militari.

Natalia Radicchio

Foto| via www.ilfoglio.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews