Elezioni Europee 2014. Il programma della Lega Nord Autonomie

Elezioni europee 2014, il Programma della Lega Nord: fuori dall'euro per ritrovare la sovranità e i valori dell'Europa

elezioni europee 2014 lega nord logo

Logo per le Elezioni europee 2014 della Lega Nord (Lettera43.it)

Roma – Al motto ‘Liberi, mai più schiavi di nessuno!’, il programma della Lega Nord e Autonomie per le Elezioni europee 2014 è un pamphlet degli errori dell’Unione europea accusata di fascismo, medievalità imperialista nonché dispotismo. Questa Europa, secondo il programma della Lega Nord, va cambiata radicalmente e il suo strumento principe, l’euro, va abbandonato all’istante. Di seguito, in breve, alcuni dei temi salienti per Elezioni europee 2014, Programma Lega Nord.

EUROPA E COSTITUZIONE – La sovranità appartiene agli Stati e ai popoli. Secondo questo principio è necessario: a) regolamenti e direttive decise in sede Ue siano sottoposte al vaglio dei Parlamenti nazionali e validati da referendum popolari; b) il Parlamento Ue deve avere il potere di modifica o abrogazione delle leggi; c) deve essergli consentita la sfiducia dei Commissari europei; d) per tutti i Paesi deve essere prevista la opt-out, clausola di esenzione o di negoziazione, da politiche europee giudicate lesive dell’equilibrio socio-economico di una nazione, come già accade in Danimarca, Regno Unito, Polonia, Irlanda, Svezia; e) riorganizzazione del territorio in macro-Regioni o Aree ottimali: zone unite per identità culturale ed economica dove l’idea di moneta unica possa davvero funzionare.

EUROPA E MACROREGIONI – Le Aree ottimali andrebbero strutturate secondo due esigenze iniziali: 1) rispetto delle peculiarità dei territori; 2) rispetto del ruolo dei governi regionali e locali. Da qui, la politica – secondo la Lega – si dovrebbe adoperare per: a) riconoscere le caratteristiche climatiche e produttive di una macro-Regione; b) dirottare buona parte delle risorse destinate all’Ue per l’ottimizzare i servizi e i trasporti del territorio, anche al fine di migliorare i contatti economici tra maxi aree; c) aggregazione tra imprenditori per creare filiere commerciali estese e più efficienti; d) aumento dell’occupazione.

EUROPA E CONFINI – Secondo il programma della Lega Nord, l’allargamento delle frontiere è operazione che va condotta con cautela, permettendo i nuovi ingressi di Stati solo a quei Paesi che rispettano i medesimi diritti civili ed umani del mondo occidentale. Da ciò: a) opposizione all’ingresso della Turchia in Ue poiché in essa è radicato il fondamentalismo islamico; b) dazi e misure di sostegno ai prodotti europei spesso penalizzati dai rapporti commerciali con Paesi terzi (Corea del Sud, Marocco, Colombia, Perù, Singapore, Giappone, India), le cui produzioni sono spesso piazzate al di fuori delle regole del mercato e della sicurezza.

EUROPA SENZA EURO – La moneta unica fu l’errore più grosso. La cieca fedeltà all’Europa che ha condotto alla sottoscrizione di patti troppo vincolanti per i Paesi più deboli, è la ragione per cui l’Italia non riesce a ritrovare il benessere. Di questo è convinta la Lega, per cui la soluzione è una sola: via dall’euro che rappresenta una gabbia rigida per un’economia di imprenditori piccoli e medi come quella nazionale.

EUROPA, BANCHE E BILANCI – La crisi la pagano i cittadini. Secondo questa certezza, Lega Nord proporne una riforma del settore finanziario che preveda: a) una divisione tra banche d’affari e banche commerciali; b) la revisione dell’assetto e del peso delle agenzie di rating; c) maggiore trasparenza negli equilibri finanziari.

elezioni europee 2014 programmi euro

Divisione tra banche di affari e banche commerciale: una delle proposte di Lega Nord (Elections.eu)

EUROPA E IMMIGRAZIONE – Per il Carroccio, quello dell’immigrazione soprattutto clandestina, è uno dei temi più stringenti e che più evidenzia il fallimento e l’ignavia dell’Unione. Per porre rimedio al danno e alle ondate migratorie che rappresentano un costo sociale ed economico insostenibile, propone: a) un maggior coordinamento delle forze di polizia europee, senza alcuna ingerenza di Bruxelles; b) Un asse con tutte gli altri Paesi membri, laddove ogni Stato abbia la facoltà di definire le proprie regole d’immigrazione; c) controllo costante delle coste con operazioni di respingimento; d) politiche più severe per un sistema di asilo più equilibrato.

EUROPA E FAMIGLIA – Il nucleo famigliare va protetto secondo i valori della tradizione giudaico-cristiana. Così per la Lega è fondamentale riscoprire l’identità della propria storia laddove la Ue troppe volte si è fatta portavoce di ‘mondialismo’ e ideologie ugualitariste condotte alle estreme conseguenze. Sicché spariscono termini come mamma e papà per lasciare il passo a genitori 1 e 2; o si intavolano programmi scolastici con il fine di ‘educare’ i bimbi alla ‘vera sessualità’. Per il Carroccio tutto questo è l’anticamera dell’autodistruzione sociale e personale. Va fermato.

Per Elezioni europee 2014 il programma Lega Nord è scaricabile e consultabile su: http://www.leganord.org

Chantal Cresta

LEGGI ANCHE 

Elezioni europee 2014. Il programma del Movimento 5 stelle

Elezioni europee 2014. Il programma di Scelta Europea e Guy Verhofstadt

Elezioni Europee 2014. Partito democratico, il programma per le europee

Elezioni europee 2014, quando e come si vota. Ecco liste e candidati

Elezioni europee 2014. Come (non) votano fuori sede e italiani all’estero

Foto || lettera43.it; elections2014.eu; agenziastampaitalia.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Elezioni Europee 2014. Il programma della Lega Nord Autonomie

  1. avatar
    Giovanni 17/05/2014 a 18:30

    il programma elettorale mi sembra buono , ma con cosa dovremo sostituire l’euro?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews