Elezioni Amministrative 2016. Come, dove e quando si vota

Elezioni Amministrative 2016: piccola guida al voto. Come, dove e quando si vota, con le diverse modalità a seconda del numero di abitanti del Comune

elezioni-amministrative-2014

Amministrative 2016. Si vota in oltre 1300 comuni domenica 5 giugno

Domenica 5 giugno 2016 si vota in 1.363 comuni per il rinnovo delle locali Amministrazioni 2016: elezione del sindaco e del consiglio comunale. Di seguito le modalità di voto indicate dal Ministero dell’Interno per le elezioni amministrative 2016.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016: COME SI VOTA

COMUNI CON POPOLAZIONE SINO A 15.000 ABITANTI – L’elettore può tracciare un segno:

a) solo sul simbolo della lista prescelta. Il voto sarà valido per la lista e per il candidato sindaco ad essa collegato;

b) sul simbolo di lista e sul nome del candidato sindaco;

c) solo sul nome del candidato sindaco senza segni sul simbolo. Il voto sarà ugualmente valido per il sindaco e per la lista ad esso collegata;

d) l’elettore può scrivere il nome dei candidati consiglieri comunali nelle righe sottostanti il simbolo della lista a cui appartengono, anche senza marcare segno sul simbolo o sul nome del candidato sindaco. Il voto sarà espresso in favore della lista e del suo candidato sindaco.

COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE A 5.000 ABITANTI – L’elettore è tenuto a indicare una sola preferenza per la carica di consigliere comunale.

COMUNI CON POPOLAZIONE COMPRESA TRA 5.000 A 15.000 ABITANTI – L’elettore potrà indicare non più di due preferenze per la carica di consigliere comunale, ricordando che – in caso di binomio – le preferenze dovranno cadere su un candidato di sesso maschile e uno di sesso femminile, pena l’annullamento della seconda preferenza. Tutte le preferenze devono indicare candidati consiglieri appartenenti alla lista prescelta, scrivendo nelle righe sotto il simbolo il cognome degli interessati. In caso di omonimia dei candidati consiglieri, il cognome dovrà essere accompagnato al nome di battesimo. In caso di doppio cognome del candidato consigliere, l’elettore potrà indicare sulla scheda solo il primo o entrambi nel caso di possibile confusione con altri candidati.

COMUNI CON POPOLAZIONE SUPERIORE AI 15.000 ABITANTI – L’elettore può tracciare un segno:

a) solo sul simbolo della lista prescelta. Il voto sarà valido per la lista e per il candidato sindaco ad essa collegato;

b) sul rettangolo che riporta il nome del candidato sindaco, sul simbolo di lista ad esso collegata o sul contrassegno di una delle liste collegate al candidato sindaco. Il voto sarà valido per il candidato sindaco e per la lista a lui collegata;

c) solo sul nome del candidato sindaco senza ulteriori indicazioni di lista. Il voto sarà valido solo per il candidato senza alcuna attribuzione alla lista/liste ad esso collegate.

d) L’elettore può esprimere il voto anche solo scrivendo le preferenze dei candidati consiglieri nelle righe sottostanti il simbolo di lista prescelto, senza marcarlo. In tal caso il voto si ritiene valido per il candidato sindaco e la lista/liste ad esso collegate.

e) VOTO DISGIUNTO. L’elettore ha facoltà di segnare il nome del candidato sindaco prescelto e indicare anche una lista a lui non collegata. In tale caso, però, viene meno la possibilità di esprimere il voto con l’indicazione dei candidati consiglieri (punto d)

Il numero di preferenze che è possibile esprimere per i candidati consiglieri comunali è due. In caso di binomio, l’elettore è tenuto a indicare candidati consiglieri di diverso sesso, pena l’annullamento della seconda preferenza.

I candidati consiglieri devono appartenere alla stessa lista prescelta e la preferenza viene espressa scrivendo nelle righe sotto il simbolo di lista il loro cognome. In caso di omonimia, il cognome dovrà essere accompagnato al nome. In caso di doppio cognome è sufficiente indicare solo il primo o entrambi se vi è possibilità di confusione con altri candidati.

amministrative 2016

Amministrative 2016. In Friuli Venezia-Giulia, Sicilia e Sardegna, l’eventuale ballottaggio si giocherà domenica 19 giugno

AMMISSIONE AL SEGGIO – Si possono recare al voto tutti gli elettori iscritti alle liste suddivise per sezioni comunali, muniti di tessera elettorale e documento di riconoscimento. Altri elettori possono essere ammessi al seggio di diversa lista d’iscrizione e sezione se sono:

a) coloro che presentano una sentenza della Corte d’Appello o di Cassazione che li riconosce come elettori del Comune;

b) coloro che presentano un’attestazione del sindaco;

c) elettori non deambulanti muniti di certificazione medica dichiarante la difficoltà motoria rilasciata dalla Asl locale;

d) i componenti di seggio;

e) i rappresentanti di lista;

f) le forze dell’ordine addette al corretto svolgimento elettorale;

Tutte le eccezioni sono tenute a presentarsi al seggio anche con tessera e documento di riconoscimento in corso di validità.

Il Ministero dell’Interno, inoltre, ricorda che il voto deve essere volontario e consapevole, che non sono ammessi nella cabina elettorale macchine fotografiche e/o cellulari e che il voto è unico. In caso di introduzione di apparecchiature, la sanzione va dai 300 ai 1.000 euro. In caso di doppio voto in più sezioni, la sanzione è di 2.065 euro e la reclusione fino a due anni.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016: DOVE SI VOTA

COMUNI AL VOTO – Per la Amministrative 2016, sono chiamati al voto 1.363 Comuni, 1.175 appartenenti a Regioni a statuto ordinario e 188 a statuto speciale, 25 capoluoghi di provincia. Le città principali al voto sono quelle con popolazione superiore ai 100.000 abitanti: Bologna, Bolzano, Cagliari, Latina, Milano, Napoli, Novara, Ravenna,Rimini, Roma, Salerno, Torino e Trieste.

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2016: QUANDO SI VOTA

UN SOLO GIORNO – Si vota in un’unica turnata, domenica 5 giugno, dalle 7.00 alle 23.00. Per le Regioni a statuto speciale, Friuli Venezia-Giulia, Sicilia e Sardegna, l’eventuale ballottaggio si terrà domenica 19 giugno. Fanno eccezione Bolzano e il Comune di Ville d’Anaunia (Trento) dove l’eventuale ballottaggio è stato fissato per il 22 di giugno.

Redazione

Foto || gdr-online.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews