Elezioni 2013: istruzioni, regole e maltempo

Elezioni, presentati simboli al Viminale

Alcuni dei simboli presentati alle elezioni 2013 per Camera e Senato (LaPresse)

Roma – Seggi aperti stamattina alle 8 in tutta regolarità, non sono giunte segnalazioni rilevanti di problemi lungo l’intero paese. Le elezioni 2013 rinnoveranno la Camera dei Deputati e il Senato della Repubblica, oltre alle amministrazioni regionali di Lazio, Lombardia e Molise. I progressi del voto si possono seguire direttamente dal sito del Ministero degli Interni.

I Numeri47.011.309 gli aventi diritto al voto nelle 61.597 sezioni elettorali. 24.442.269 le femmine, 22.569.269 i maschi: votano i cittadini italiani per le politiche, ai quali si possono sommare i cittadini dell’Unione residenti in Italia per le amministrative. 618 i deputati, 309 i senatori da eleggere: 12 deputati e 6 senatori saranno eletti dalle circoscrizioni degli italiani all’estero. Questi sono ben 3.438.670 alla Camera e 3.103.887 al Senato.
Le regionali interesseranno 12.838.939 elettori.

Orari e procedure – I seggi delle elezioni 2013 saranno aperti fino alle 22 di stasera, quindi dalle 7 alle 15 di domani. Inizierà poi lo spoglio delle schede, a iniziare dalle politiche, che proseguirà fino a sera. Lo spoglio delle regionali, invece, inizierà lunedì martedì mattina.
Alle elezioni 2013 le schede per le politiche sono due, una rosa per la Camera, una gialla per il Senato: si potrà votare solo il simbolo del partito, senza esprimere alcuna preferenza. Il meccanismo elettorale è noto e assegnerà un premio di maggioranza nazionale alla Camera, di 340 seggi, alla coalizione vincitrice. Al Senato il premio è regione per regione e proprio lì potrebbero esserci problemi per la formazione di una maggioranza. Al Senato votano solo gli over 25.
In Lazio, Lombardia e Molise la scheda per le regionali sarà verde; in questo caso sarà possibile esprimere una preferenza e anche votare un presidente di uno schieramento e un candidato consigliere di un altro.

Maltempo – Le prime elezioni invernali della storia della Repubblica cadono in una giornata di maltempo, con forti nevicate su numerose regioni. La neve e il freddo potrebbero influenzare il voto, sia per l’affluenza alle urne, sia per la regolarità della sezioni e la loro raggiungibilità. Un altro elemento che sicuramente determinerà l’esito del voto di queste elezioni 2013, anche se non se ne può prevedere l’effettiva portata.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews