Economia, il debito pubblico oltre i 2.000 miliardi

Palazzo Koch rilascia data preoccupanti sull'economia italiana

Roma – La Banca d’Italia ha dato comunicazione pubblica dei nuovi dati sull’economia e sul debito pubblico nel mese di gennaio 2013, che è nettamente aumentato rispetto al mese precedente e, per la seconda volta nella storia italiana, ha sfondato la quota di duemila miliardi di euro, attestandosi a 2.022,7 miliardi (contro un valore del Pil, al 2012, di 1.565 miliardi), con un rapporto debito/Pil del 129%.

L’aumento del debito è dovuto, quasi interamente, ai 34,5 miliardi di debiti accumulati dalla Pubblica Amministrazione (lo Stato centrale), mentre regioni, province e comuni hanno ridotto il fabbisogno finanziario di mezzo miliardo di euro, e gli istituti previdenziali (Inps, Inpdap, Enpals, Inpgi e via discorrendo).

In quanto al debito pubblico, si registra una sostanziale parità: i 0,9 miliardi di fabbisogno sono stati coperti da 0,5 miliardi, rientrati in seguito all’abbassamento dei tassi d’interesse pagati sui buoni del Tesoro (da qui, l’importanza delle fluttuazioni del differenziale di rendimento Btp/Bund per il minore carico sulle casse statali).

Un buon segnale arriva invece dalle entrate tributarie, in crescita del 2,3% rispetto al precedente periodo contabilizzato, e che nel mese di gennaio hanno raggiunto quota 27 miliardi (+0,6 mld rispetto a dicembre 2012). A tal proposito, il comunicato di Bankitalia fa chiarezza: «Come ogni anno, la significatività dei dati del mese di gennaio è limitata da disomogeneità nei tempi e nelle modalità di contabilizzazione di alcune entrate (la difformità temporale riguarda prevalentemente anticipi/slittamenti fra i mesi di dicembre e di gennaio)».

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Foto di copertina: Ansa

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews