DIRETTA STREAMING Elezione Presidente della Repubblica, quarta votazione

L'elezione del presidente della Repubblica scardina gli equilibri: Berlusconi sbatte la porta, Renzi chiama Alfano. Segui la diretta streaming e testuale

presidente della repubblica alfano berlusconi

Angelino Alfano e Silvio Berlusconi (espresso.repubblica.it)

RomaDue giorni, tre votazioni nulle e tanti scenari in divenire. Alla terza giornata di scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica è questa la sintesi di un panorama parlamentare coronato da incertezza e indiscrezioni di stampa tutte da verificare. Segui la quarta votazione in diretta su Wakeupnews dalle ore 9.30: streaming e aggiornamenti testuali in tempo reale.

DIRETTA STREAMING ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, QUARTA VOTAZIONE

Giovedì, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha dato il via ai giochi sulla scelta del Colle, nominando unico candidato Pd il giudice della Corte costituzionale Sergio Mattarella. Dalché gli effetti, come è noto, sono stati due: il patto del Nazareno Berlusconi-Renzi alla base dell’Esecutivo si è spezzato; le sinistre a partire dai dissidenti interni al Pd si sono rinsaldate intorno al leader in preda a un ritrovato spirito anti-berlusconiano.

La domanda ora, pare di capire, non è se Mattarella sarà il prossimo Capo dello Stato, ma se la sua quasi certa elezione darà origine a un terremoto politico, una nuova maggioranza, nuove riforme, magari anche un nuovo Esecutivo.

ELEZIONE PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, QUARTA VOTAZIONE: DIRETTA STREAMING E AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE

I NUMERI PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA – Si parte quindi dai numeri. Dalla quarta votazione il quorum per l’elezione del presidente della Repubblica si abbassa, passando dai 2/3 del parlamento (672 voti su 1.009 grandi elettori) alla maggioranza assoluta (505 voti). A conti fatti sulla carta, Renzi può contare sui voti del Pd, Sel, Scelta Civica, forse 22 dei 30 esuli grillini finiti nel Gruppo Misto e magari anche di tutto il Movimento 5 stelle che in queste ore si sta interrogando se dare appoggio al Pd, salvo il responso della Rete, salvo le obiezioni di Grillo, salvo – insomma – il solito casino ortottero.

In totale Renzi avrebbe in mano 580 voti a favore di Mattarella. Un risultato sufficiente a spazzare via ogni dubbio, se non fosse che la partita non è chiusa e tutto può accadere.

presidente repubblica boschi

Maria Elena Boschi (comozero.it)

IL TIRO AL PICCIONE SUL COLLE – Il presidente del Consiglio, al momento, ha un unico cruccio: i franchi tiratori. Non può permettersene più di 49 contro Mattarella laddove sarebbero un’ottantina. Il rischio è la figuraccia istituzionale che richiamerebbe alla memoria i 101 di Prodi. Renzi ha dunque bisogno di numeri e personaggi più solidi e altro non c’è che rivolgersi al centrodestra il quale però, offeso per l’onta nazarena, latita.

In realtà la situazione evolve in un vortice di incontri che per il momento paiono non avere prodotto risultati, ma in compenso hanno scatenato la curiosità dei media. Durante l’incontro Alfano-Renzi del pomeriggio, per esempio, è circolata la notizia che il presidente avrebbe detto al capo del Nuovo Centro Destra: «Non capisco come faccia un ministro dell’Interno a non votare una personalità come Sergio Mattarella». Tradotto: o il giudice o le dimissioni. Quindi è chiaro un dato: le alleanza si stanno riformulando e chi è all’interno dell’Esecutivo deve prenderne atto.

Questo vale per Ncd, ma vale anche per il partner in quest’elezione del presidente della Repubblica, Forza Italia.

DALLE ORE 9.30 DIRETTA VIDEO STREAMING E TESTUALE DELLA QUARTA VOTAZIONE PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

MATTARELLA PRO E CONTRO – Sicché si è passati da un accordo Berlusconi-Renzi ad un altro Berlusconi-Alfano e mentre il ministro piddino Maria Elena Boschi assicura che lo strappo con Fi si ricucirà, Alfano fa sapere che i suoi, al quarto voto, lasceranno scheda bianca. Il Cavaliere, invece, è più drastico: i forzisti sembrano pronti ad uscire dall’Aula senza votare come atto di sfida. Tutti. Tranne la corrente manovrata da Raffaele Fitto il quale, per tentare di dare il colpo di grazia alla liaison con Renzi e magari anche a Berlusconi, ha fatto sapere di non essere d’accordo con i gesti plateali e – dicono i ben informati – sia intenzionato con i suoi a votare Mattarella contravvenendo agli ordini del capo. Una ventina di franchi salvatori che Renzi non butterebbe via.

presidente della repubblica renzi

Matteo Renzi durante un incontro con le delegazioni dei gruppi parlamentari (huffingtonpost.it)

Il Nazareno, dunque, termina qui? Può darsi, ma oltre le dichiarazioni dei leader o aspiranti tali, dai vari gruppi scivolano commenti più concilianti. Al Ncd, a conti fatti, il nome di Mattarella presidente della Repubblica non dispiacerebbe né avrebbe convenienza a uscire dalla maggioranza. A Berlusconi, dopotutto, rompere con il Pd non converrebbe tenuto conto che si chiamerebbe fuori dal tavolo delle riforme. E una Forza Italia guidata da Fitto sarebbe la fine del partito.

A Renzi, in fondo, il centrodestra serve per portare avanti i piani di Governo; per non finire in ostaggio di minoranze inaffidabili che hanno la brutta abitudine di fare il tiro al piattello con i propri leader e per non dover ridiscutere tutto il programma riformista in corso d’opera. Perché il Jobs Act e il riordino del Senato fatti con FI non potrebbero avere lo stesso contenuto, caratura e svolgimento di quelli orchestrati con Sel, sinistre e grillini. Questo è certo. Meglio, dunque, tentare la strada del trasformismo sedendosi ad un tavolo con Ncd per le manovre di Governo, un altro con FI per le riforme e un terzo con i suoi per il Colle. Senza contare che se un’unione fattuale fosse stata possibile con la sinistra-sinistra nelle sue varie nature, si sarebbe fatta molto tempo fa.

Se Renzi riuscirà in questo gioco di prestigio sul filo del rasoi dipenderà dall’umore di Berlusconi che però adesso, su Arcore, vira al cattivo tempo.

SEGUI LA QUARTA VOTAZIONE IN DIRETTA STREAMING SU WAKEUPNEWS

Chantal Cresta

Foto || huffingtonpost.it; repubblica.it; comozero.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews