Il Brasile si divide ma le favelas confermano la “Presidenta” Rousseff

Dopo una dura campagna elettorale Dilma Rousseff vince con un margine ristretto grazie alla parte povera del Brasile

rousseffGli elettori brasiliani hanno confermato Dilma Rousseff alla Presidenza, assegnando – al secondo turno – un risicato 51,4% dei voti al suo Partito dei Lavoratori mentre lo sfidante Aécio Neves ne ha ottenuti il 48,5%. Il senatore del Partito Socialdemocratico per lo Stato di Minas Gerais – che contava anche sul nome ereditato da una famiglia politica – è stato sconfitto a seguito di una campagna elettorale difficile segnata da accuse di corruzione, dibattiti accesi e insulti personali che ha rivelato una forte polarizzazione in Brasile.

CONTINUITA’ - La vittoria della “Presidenta” Rousseff riflette i grandi cambiamenti nella società brasiliana iniziati 12 anni fa con l’elezione del suo mentore Luiz Inàcio “Lula” da Silva. Un progetto di stabilizzazione economica messo in atto partire del 1990 che con un forte intervento nel campo dell’assistenza sociale ha sottratto milioni di brasiliani alla povertà. Nonostante il grande sostegno che la signora Rousseff ha sempre destinato ai cittadini poveri – con iniziative come la “Bolsa Familia” – e della classe operaia, ha affrontato critiche feroci sulle sue politiche economiche con il Brasile alle prese con una crescita lenta per tutto il suo primo mandato e una recessione nell’ultimo anno.

SPACCATURA – Un Paese segnato dalla divisione politica dei cosiddetti “due Brasile“: quello del Nord e Nord-Est, molto più povero, e quello del Sud, ricco e industrializzato. Una contrapposizione non solo di classe ma anche etnica con il Nord più meticcio e nero – che ha visto trionfare la Rousseff tra le favelas, come titolano diversi giornali brasiliani – rispetto al Sud borghese. Una spaccatura riflessa anche nei programmi politici dei due partiti con il modello più statalista del Partito dei Lavoratori che mira alla redistribuzione del redito e sul protezionismo basato sui dazi opposto al liberismo economico di Aécio Neves e di Marina Silva la grande sconfitta del primo turno che con una presa di posizione importante, dato che era stata ministra dell’Ambiente sotto la presidenza di Lula, aveva offerto il suo supporto al candidato anti-Dilma.

rousseff DIFFICILI PROSPETTIVE – I mercati finanziari brasiliani hanno influito costantemente nel testa a testa confermando lo scetticismo sulla gestione dell’economia in Brasile. La signora Rousseff – 66 anni, ex guerrigliero marxista imprigionato e torturato dalla dittatura militare – ha respinto tali critiche sottolineando di non aver alcuna intenzione di spostarsi lontano da politiche che comportino un maggiore controllo statale sull’economia. Ha però manifestato la sua volontà di scuotere il suo gabinetto sostituendo l’impopolare ministro delle finanze Guido Mantega. Ma oltre ad affrontare le dinamiche finanziarie la Presidenta dovrà fronteggiare lo scandalo Petrobras – compagnia petrolifera nazionale – coinvolta insieme ai vertici del Partito dei Laboratori in un ampio giro di tangenti e riciclaggio di denaro.

INTERESSE NAZIONALE - L’Italia potrebbe essere interessata in maniera particolare a un risultato in Brasile. L’ex ministro della giustizia Tarso Genro che concesse asilo politico in all’ex terrorista Cesare Battisti – bloccandone l’estradizione – non è stato eletto governatore nel Rio Grande do Sul, uno Stato con capitale Porto Alegre, a lungo governato dal partito dei lavoratori di Lula.

 Francesco Malfetano
@FraMalfetano

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews