Diario di Zemanlandia, Juventus-Roma 4-1: fulmini a Torino

zeman_juventus_roma

Serata da dimenticare per Zeman allo Juventus Stadium (sport.sky.it)

Diario di Zemanlandia, anno III giornata VI. Mai Zdenek Zeman avrebbe voluto perdere la partita con la Juventus al ritorno in serie A alla guida di una grande squadra. E mai avrebbe voluto perderla nel modo in cui l’ha persa: la sua Roma è stata semplicemente asfaltata dalla squadra di Conte (o Carrera, a seconda delle preferenze e convinzioni etico-giuridiche personali).

Dominata per tutta la gara, la squadra giallorossa mai ha dato l’impressione di poter dire la sua in un palcoscenico caldo e impegnativo come lo stadio dei campioni d’Italia. In contesti del genere l’esperienza ha un ruolo fondamentale, e la Roma dei giovani, a parte tre-quattro elementi, non ne ha. Tre gol subiti nel giro di otto minuti hanno fatto il resto, compromettendo in partenza le ambizioni della squadra di Zeman.

Compagine che dopo cinque sole giornate ha già dimostrato di aver bisogno di tempo per trovare gli assetti giusti per poter dire la sua in campionato. In questa situazione ha grandi colpe la dirigenza, rea di non aver rafforzato la squadra in alcuni ruoli chiave dopo aver ripudiato quasi in toto il mercato di 12 mesi prima, puntando praticamente tutto sulla scelta di un allenatore dal passato e dalla personalità importanti, che almeno in parte ha distolto critica e tifoseria da una quanto mai legittima analisi critica di una campagna acquisti discutibile, per non dire deludente o poco sensata.

La confusione generale non sembra aver lasciato lo stesso Zeman indifferente, altrimenti non si spiega la scelta di puntare su Perrotta nel secondo tempo, dopo averlo lasciato ai margini fino ad ora. D’altra parte, sebbene figure del genere non siano giustificabili, giocare sul campo della Juve di questi tempi non è facile, e nella ripresa la Roma ha quantomeno dimostrato di avere un po’ di orgoglio. Nel percorso di una squadra in costruzione amare parentesi come quella di ieri sera ci possono anche stare: Zeman il parafulmine non deve però assolutamente uscirne indebolito.

Andrea Corti

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews