Derby Roma-Lazio: più degli ultrà si teme lo sciopero dei vigili

Vigilia di ansia per l'attesissimo derby Roma-Lazio di domani: più degli ultrà si teme lo sciopero dei vigili urbani, che si sentono malpagati e sfruttati

(Fonte foto: www.lultimaribattuta.it)

(Fonte foto: www.lultimaribattuta.it)

Roma – I vigili urbani di Roma sono scesi in piazza in massa, ieri, per contestare le scelte del comandante Raffaele Clemente e per chiedere le dimissioni sue e del sindaco Ignazio Marino. Durante l’assemblea la decisione univoca è stata una: lo sciopero. Non c’è ancora una data certa, ma molti rumors fanno pensare a domenica 11 gennaio, in occasione del derby Roma-Lazio. La protesta dei vigili urbani della Capitale riguarda soprattutto le condizioni di lavoro: all’unanimità affermano di essere malpagati e sfruttati, ovvero pagati come semplici impiegati svolgendo mansioni da poliziotti.

(Fonte foto: www.giornalettismo.com)

(Fonte foto: www.giornalettismo.com)

LA PROTESTA IN CAMPIDOGLIO – Nonostante le feroci critiche che sono state mosse a tutto il corpo della polizia municipale capitolina per la notte di Capodanno, durante la quale pare che ci siano state 90 assenze sospette, tutti i vigili urbani sono scesi in piazza al Campidoglio, per protestare contro il comandante Raffaele Clemente e contro l’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Ignazio Marino, decisi a imporre alla polizia municipale due turnazioni fino alle 17.00. Da una parte, dunque, le pretese dei lavoratori, dall’altra quelle della dirigenza.

Gli uni non ci stanno e, nonostante le critiche, gridano alla sciopero. Francesco Croce, impiegato della segreteria Uil Fpl, ha detto: «Il 31 dicembre il servizio è stato svolto egregiamente. Nelle mani di Clemente e Marino si è trasformato in uno strumento che ha offeso irrimediabilmente l’immagine della polizia municipale di Roma. Seimila persone oneste non si riconoscono in una gestione che li criminalizza anziché esaltare il loro valore professionale».

Gli altri ribattono: «Se quella dei vigili di Roma il 31 dicembre è stata una forma di protesta, allora è stata fatta con metodi illegittimi perché presentare un certificato medico è un atto pubblico e chi dovesse averlo utilizzato in modo scorretto ha commesso un reato». Queste le parole del comandante della polizia municipale romana, Raffaele Clemente.

(Fonte foto: www.centrometeoitaliano.it)

(Fonte foto: www.centrometeoitaliano.it)

IL DERBY ROMA-LAZIO DI DOMENICA 11 GENNAIO – Riguardo all’attesissimo derby di domani il comandante Clemente ha detto: «Il servizio si svolgerà in maniera ordinaria, faremo di tutto perché si svolga senza intoppi, non lasceremo nulla di intentato in questo senso».

Il Codacons, invece, utilizza parole più dure rispetto al servizio che i vigili urbani della Capitale devono prestare per il derby: «Nel caso in cui i vigili dovessero scioperare, astenendosi dal lavoro durante il derby, il Ministro dell’Interno si rivarrà su tutti i vigili scioperanti».

Mariangela Campo

@MariCampo81

      

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews