David di Donatello 2014: vince “Il capitale umano”

David di Donatello 2014: vince "Il capitale umano" di Virzì in barba all'Oscar di Sorrentino, che comunque porta a casa il premio come miglior regia

David Donatello 2014

La serata di premiazione dei David di Donatello è stata presentata da Paolo Ruffini e Anna Foglietta

Si è svolta ieri sera la 58esima edizione dei David di Donatello, destinati alla migliore produzione cinematografica italiana e straniera. A condurre la serata sono stati gli attori Paolo Ruffini e Anna Foglietta, entrambi consapevoli che l’obiettivo della kermesse era quello di dare il giusto rilievo al cinema italiano e non certo quello di portare avanti uno show televisivo. Lei col pancione e radiosa, lui un po’ goffo e più volte ripreso dagli stessi ospiti per l’uso smodato del dialetto livornese con l’intento – malriuscito – di far ridere.

IL DAVID DI DONATELLO COME MIGLIOR FILM –  A sorpresa, a vincere il premio più ambito, ovvero il David di Donatello come miglior film 2014 è stato Il capitale umano di Paolo Virzì. Queste le sue parole: «Siamo questa strana etnia noi italiani, alterniamo scoramento a glorie, abbiamo celebrato la morte del cinema italiano e ora si trionfa con tanti premi, a partire dall’Oscar a Sorrentino». Anche se dalle inquadrature, Paolo Sorrentino non sembrava particolarmente voglioso di festeggiare col collega livornese, nonostante si sia portato a casa il David come miglior regista.

david donatello 2014

La premiazione come miglior film a Paolo Virzì per il suo “Il capitale umano”

In totale, a La grande bellezza di Sorrentino sono stati assegnati nove David, mentre al Capitale umano sette. Oltre al premio per la regia, il film premio Oscar di Sorrentino ha ricevuto il David come migliore attore protagonista a Toni Servillo, per la produzione Indigo Film, per la fotografia a Luca Bigazzi, per la scenografia a Stefania Cella, per i costumi a Daniela Ciancio, a Maurizio Silvi e Aldo Signoretti per il trucco e le acconciature, e Chromatica per gli effetti speciali visivi.

Anche PIF può certamente festeggiare grazie ai due premi ricevuti: il David giovani e quello come miglior opera prima per il suo La mafia uccide solo d’estate, un film «realizzato senza pagare il pizzo, a dimostrazione che potete tutti venire a Palermo a girare e non pagare i mafiosi» ha voluto sottolineare il neoregista siciliano.

PREMI SPECIALI – Oltre a quello alla celeberrima Sophia Loren, sono stati distribuiti altri quattro premi speciali: a Marco Bellocchio, ad Andrea Occhipinti, a Carlo Mazzacurati (scomparso lo scorso 22 gennaio) e al compositore Riz Ortolani.

IL DISCORSO DI NAPOLITANO – La cerimonia d’apertura per i David di Donatello è avvenuta ieri mattina al Quirinale, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha detto: «Anche se le difficoltà persistono, il cinema italiano sta dimostrando una vitalità straordinaria. Anche negli anni Cinquanta si parlava di crisi, un termine forse abusato, ma che può essere anche un nuovo inizio». Poi ha concluso dicendo: «Quando dico che l’Italia ha bisogno di cambiamenti e riforme dico che bisogna liberarsi dagli schemi del passato, c’è bisogno di visioni più aperte che sprigionino energie innovative e qualità di crescita».

david di donatello 2014TUTTI I PREMI ASSEGNATI  – Miglior film: Il capitale umano di Paolo Virzì

Migliore regista: Paolo Sorrentino per La grande bellezza

Migliore regista esordiente: Pierfrancesco Diliberto per La mafia uccide solo d’estate

Migliore sceneggiatura: Francesco Piccolo, Francesco Bruni, Paolo Virzì per Il capitale umano

Migliore produttore: Nicola Guliano, Francesca Cima per Indigo Film - La grande bellezza

Migliore attrice protagonista: Valeria Bruni Tedeschi per Il capitale umano

Migliore attore protagonista: Toni Servillo per La grande bellezza

Migliore attrice non protagonista: Valeria Golino per Il capitale umano

Migliore attore non protagonista: Fabrizio Gifuni per Il capitale umano

Migliore direttore della fotografia: Luca Bigazzi, La grande bellezza

Migliore musicista: Pivio e Aldo De Scalzi per Song’e Napule

Migliore canzone originale (pari merito): A’ verità, musica di Francesco Liccardo, Rosario Castagnola, testi di Francesco Liccardo, Sarah Tartuffo, Alessandro Garofalo interpretata da Franco Ricciardi e Song’e Napule

Migliore scenografo: Stefania Cella, La grande bellezza

Migliore costumista: Daniela Ciancio, La grande bellezza

Migliore truccatore: Maurizio Silvi, La grande bellezza

Migliore acconciatore: Aldo Signoretti, La grande bellezza

Migliore montatore: Cecilia Zanuso, Il capitale umano

Miglior fonico di presa diretta: Roberto Mozzarelli, Il capitale umano

Migliore effetti speciali visivi: Rodolfo Migliari e Luca Della Grotta per Chromatica - La grande bellezza

Miglior film dell’Unione Europea: Philomena di Stephen Frears (Lucky Red)

Miglior film straniero: Gran Budapest Hotel di Wes Anderson (20th Century Fox)

Miglior documentario lungometraggio: Stop the pounding heart – Trilogia del Texas, atto III di Roberto Minervini

Migliore cortometraggio: 37°4 S di Adriano Valerio

David giovani : La mafia uccide solo d’estate di Pierfrancesco Diliberto

Mariangela Campo

@MariCampo81

Foto: www.google.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews