Cuccioli verdi in Spagna: continua il mistero

In un allevamento vicino a Valladolid sono nati a inizio mese due cuccioli verdi: ancora oggi non c'è una vera motivazione, solo teorie

cuccioli verdi

I due cuccioli verdi Spagnoli (leggilo.net)

Laguna de Duero (Valladolid) – Cuccioli verdi: questa la sorpresa per Aida Vallelado, una donna spagnola che alleva cani e ha assistito all’inconsueto parto. Quel che in un primo tempo poteva sembrare solo una delle tante bufale che circola sul web è stata invece confermata anche da alcune testate scientifiche e la notizia ha continuato a girare, con tanto di immagini in allegato.

LA SORPRESA – La Vallelado stessa s’è detta meravigliata per l’inconsueta colorazione dei due cuccioli verdi: «in un primo momento ho pensato che fossero sporchi e ho cercato di pulirli – ha spiegato ai media iberici – non ci potevo credere». Anche il padre è un allevatore di cani e si è detto altrettanto sorpreso, tanto da chiamare uno dei cuccioli verdi con il nome di Hulk, il supereroe verde dei fumetti.

POST-PARTO – Per i due cuccioli verdi, però, i primi giorni di vita non sono stati semplici: entrambi erano particolarmente deboli, probabilmente intossicati, e la femmina non è sopravvissuta. Il maschio, invece, è in via di guarigione, anche se molto debole, e sta lentamente perdendo il colore verde. I veterinari locali stanno seguendo il caso e avanzano ipotesi al riguardo: essendo avvenuto all’interno di un allevamento, poi, l’evento è di particolare rilievo perché diventa necessario verificare la presenza di eventuali possibilità di contaminazione chimica esterna o di una mutazione genetica.

cuccioli verdi

La padrona dei cuccioli verdi con i due piccoli (leggilo.net)

IPOTESI IN CAMPO – La mutazione genetica è stata praticamente scartata fin da subito e gli esperti hanno preferito indagare la strada dell’inquinamento. Il veterinario di famiglia, Daniel Valverde, è dubbioso: «nella letteratura scientifica spagnola non ci sono altri casi registrati. Sto compiendo test ed esami virologici e batteriologici per cercare di trovare una risposta». Punta su una causa meno esotica e più comune, collegando i cuccioli verdi a una sostanza già presente nel corpo dei cani che avrebbe potuto superare la placenta materna e intossicare la coppia. La colpa, allora, sarebbe della biliverdina, come già accaduto in passato: accadde nel Lancashire, nel 2012, quando nacque un cucciolo verde di labrador.

BILIVERDINA – Nessun caso di inquinamento, dunque, almeno stando ai primi riscontri. La colpa della strana colorazione sarebbe la biliverdina, un pigmento biliare che deriva dalla degradazione di altre sostanze organiche, che solitamente è ulteriormente degradata in bilirubina: il suo colore naturale è proprio il verde e, oltre che nei processi del fegato, può trovarsi anche nella placenta dei cani, oltre che in alcuni gusci di uova. Passando attraverso la placenta avrebbe così intossicato i cuccioli verdi, rendendoli anche più deboli e condannando la piccola femmina.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews