Crisi: mercati europei ancora in nero e Milano in rosso

borsa

ansa.it

Milano – Il presidente del Fondo Monetario Internazionale (Fmi), Christine Lagarde, non ha dubbi sulle cause del tombolone registrato ieri da Piazza Affari: la crisi italiana è ‹‹essenzialmente determinata dai mercati, ai quali il governo italiano e i suoi partner europei saranno molto attenti›› affermando subito dopo come la crescita del nostro Paese debba essere stabile e puntare al miglioramento ‹‹é essenziale per ristabilire la situazione, oltre alle misure già decise con l’obiettivo di riportare il deficit al 3% nel 2012. […] Alcune cifre dell’Italia sono eccellenti. Il deficit primario è uno dei migliori. Il debito è particolare nelle sue caratteristiche perché è detenuto all’interno del paese. E’ chiaro che l’Italia si confronta al momento con problemi che sono dettati dai mercati››. Mercati che, nella giornata di ieri, hanno affossato le piazze europee ed in particolare Milano, con uno spread dei Btp decennali sui Bund tedeschi di 305 punti, partendo dai 245 dello scorso venerdì. Anche l’indice Ftse Mib è calato del 3,96%, senza contare il crollo esponenziale dei bancari. Uno stato di caos che ha condotto i ministri dell’area euro a definirsi pronti ad ‹‹ ad adottare ulteriori misure contro il contagio››. Primo provvedimento: un aumento della liquidità del Fondo salva-Stati.

E oggi non va meglio. Ancora record negativi per la Borsa di Milano che non dà segno di ripresa. Dall’apertura di stamane si è già registrato un -1,9% mentre gli indici di Piazza Affari sono crollati: il Ftse Mib cede il 4,08% e il Ftse All Share il 3,84%.
Il panic selling è ormai diffuso in tutta Europa ed è arrivato sul tavolo dell’Ecofin, oggi riunito. Indici dei titoli delle principali borse europee di stamattina secondo l’ultimo comunicato ANSA: Londra -1,10% – Parigi -1,71% – Francoforte -1,71% – Madrid -2,66% – Milano -4,05% – Amsterdam -1,40% – Stoccolma -1,83% – Zurigo -1,55%
Spread – Anche lo spread tra il Btp e il corrispondente bund tedesco ha toccato nuovi record: 330 punti di forbice.
Euro – La moneta europea cala vertiginosamente sui mercati internazionali rispetto al dollaro e lo yen. L’euro passa a 1,3931 rispetto al biglietto americano e a 111,37 rispetto alla moneta giapponese. Grande incertezza anche sulle aste dei Bot.
Cause – Dunque, nonostante le parole rassicuranti della Lagarde, la Borsa milanese è ancora convalescente dei 16 miliardi di capitalizzazione persi lunedì e dalle speculazioni che hanno causato il capitombolo di Piazza Affari. Alla base del disastroso risutato, varie ragioni: la sentenza in secondo Apello sul Lodo Mondadori a vantaggio della Cir di Carlo De Benedetti, per la cifra di 560 milioni di euro, a scapito della berlusconiana Fininvest. Verdetto che ha sfiduciato il mercato, destabilizzandolo. Ancora. Le attese sull’approvazione della manovra finanziaria e le incertezze sui destini di Grecia e Portagallo, il cui reting è stato recentemente declassato a titolo “spazzatura” da Moody’s.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews