Cristina Donà, Così Vicini è il suo nuovo incantesimo

Cristina Donà, Così vicini

La cover di Così vicini (Facebook ufficiale Cristina Donà)

Ci sono delle stanze nascoste nel cuore di ognuno di noi, ci sono luoghi intimi protetti da robuste porte, numerosi lucchetti, complicate combinazioni. Cristina Donà sa entrarci dentro e svelare i misteri dell’anima come pochi altri artisti. Così vicini è il suo nuovo album, il suo nuovo incantesimo.

COSÌ VICINI, UN VIAGGIO INTERIORE – Con Così viciniCristina Donà torna, dopo l’esperienza in Emi, ad un’etichetta indipendente, una condizione, questa, necessaria a chi come lei, in qualche modo, ha bisogno di tempo e pazienza per poter far crescere i propri incantesimi musicali. Senza fretta. Così vicini, come tutta la produzione di Cristina Donà, non può essere compresa da chi ha fretta. Questo disco è un viaggio in profondità, alla ricerca di noi stessi, delle nostre emozioni. Questo disco è l’urgenza di comunicare tutte queste emozioni. Per questo, forse, mancano brani dalle sonorità molto forti. Il senso delle cose e Siamo vivi sono forse gli unici due a movimentare l’andatura totale del disco. La chiave di volta per capire questo nuovo lavoro è la title track che canta dei ricordi di giorni liberi felici, di corse nei cortili, di sorrisi. Tutto raccontato in maniera speciale nel meraviglioso video ufficiale (che potete vedere in coda all’articolo).

Cristina Donà, Così vicini

Cristina Donà (Fonte: Facebook ufficiale)

COSI VICINI, UNA PAUSA DAL MONDO - Così vicini punta a ritrovare i ricordi, un tempo passato in cui lo sguardo non era filtrato da uno schermo, in cui il calore o la freddezza di una persona lo percepivi guardandola negli occhi. Questo è il vostro disco se cercate un tempo per voi. Lasciare tutto in pausa e perdersi tra le braccia di mamma Cristina che canta in Perpendicolare: «È così che ti sento perpendicolare al cuore, dedicato a questa carne verticale amore, è così che ti sento forte nel restare, sacro come una visione» vi rigenereràMenzione speciale per Il senso delle cose e Il tuo nome, quest’ultima la migliore del disco: bella, intensa e struggente.

UN VIAGGIO SENZA FINE - Gli ingredienti della ricetta magica di Cristina Donà sono leggere note di pianoforte a sottolineare raffinati controcanti e intrecci di archi e chitarre, tutto sorretto da una sezione ritmica appena accennata ad accompagnare il racconto. Un vero e proprio concept album. Ma due rette parallele non si incontrano mai e l’unico modo per restare vicini è quello di continuare a percorrere il viaggio, che quindi non ha meta, non ha obiettivo, non ha sosta. Dove una fine non può esserci c’è sempre un nuovo inizio. Ed è con questa splendida consolazione di speranza che ci lascia Così vicini.

Voto: 9,5 

Serena Prati
@Se_Prati

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews