Cory Monteith è morto per overdose di eroina e alcool

Cory Monteith, morto lo scorso luglio all'età di 31 anni

Cory Monteith, morto lo scorso luglio all’età di 31 anni

Vancouver – La tragica morte di Cory Monteith, l’attore divenuto noto a folle di giovani per il suo ruolo di Finn Hudson in Glee, aveva sconvolto molte persone, che pur conoscendo i problemi che il 30enne canadese aveva affrontato in passato con la dipendenza dagli stupefacenti, era rimasta sorpresa dalla decisione di entrare in riabilitazione.

Ora che giungono i risultati finali degli esami autoptici ai quali è stato sottoposto il cadere, ritrovato in una stanza del Fairmont Pacific Rim Hotel di Vancouver, in Canada, si conferma quella che da subito era apparsa la causa più probabile del decesso: overdose di stupefacenti e alcool.

In particolare, i medici e le forze di polizia intervenute sulla scena del decesso, allertate dal personale dell’albergo, avevano riferito di aver trovato vicino al letto una spugna imbevuta di residui di droga e un ago ipodermico, utilizzato dal Monteith per iniettare l’eroina direttamente nel sangue, oltre a due bottiglie svuotate di champagne e numerosi bicchieri.

Dai documenti riservati del coroner, si legge che la causa ufficiale del decesso è stata una «tossicità da uso di droghe miste, che ha coinvolto l’uso intravena di eroina combinato all’ingestione di alcool». Il Monteith, si legge ancora, «aveva una storia di consumatore di droghe illecite con periodi intermittenti di riabilitazione e astinenza dalle droghe».

A causare la morte improvvisa, in ogni caso, è stata anche la ridotta soglia di tolleranza all’assunzione di droghe, provocata dal periodo di astinenza che perdurava dallo scorso aprile, quando era entrato in riabilitazione. Il decesso dell’attore ha destato profonda commozione in tutto il mondo, tra i fan della serie Glee (che la prossima settimana andrà in onda con un episodio speciale per onorarne la memoria) e gli stessi attori che ne avevano sempre lodato la generosità e la bontà, sorvolando sulla questione della dipendenza da droghe.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews