Copenaghen, attentato durante conferenza su libertà d’espressione

Alcuni uomini armati hanno fatto irruzione in un locale nel centro di Copenaghen, sparando circa trenta colpi d'arma da fuoco sui presenti

copenaghenAlle 15.30 di questo pomeriggio si è verificato un attentato nel centro di Copenaghen, dove alcuni uomini armati hanno esploso circa trenta colpi d’arma da fuoco nel Krudttoenden cafè, all’interno del quale si stava svolgendo l’evento “Arte, blasfemia e libertà d’espressione”. Tra gli organizzatori dell’iniziativa figura Lars Vilk, autore nel 2007 di alcune vignette caricaturali riguardanti Maometto, per le quali l’artista aveva ricevuto, nel corso degli anni, numerose minacce che lo hanno costretto a vivere permanentemente sotto scorta.

LE PRIME RICOSTRUZIONI – Stando alle prime ricostruzioni, due individui sono entrati nel locale e hanno iniziato a sparare all’impazzata. Ancora non è chiaro il numero delle vittime; alcune agenzie di stampa riportano l’uccisione di un civile e il ferimento di due agenti di polizia addetti alla sicurezza dell’evento. Secondo alcuni organi di stampa inglesi invece, non vi sarebbero morti accertati, mentre gli agenti colpiti sarebbero tre. In pochi minuti i due attentatori sono fuggiti a bordo di una macchina scura. Tra gli ospiti figura anche l’ambasciatore francese a Copenaghen François Zimeray, che, tramite il suo account Twitter, ha fatto sapere di trovarsi all’interno della sala e di non essere stato colpito dai proiettili. Secondo quanto riportato da Helle Merite Brix, uno degli organizzatori dell’evento, anche Lars Vilk sarebbe rimasto illeso.

copenaghenIL DIBATTITO – Il dibattito verteva su come conciliare la libertà d’espressione ed il rispetto delle religioni, un argomento particolarmente sentito dopo la strage avvenuta lo scorso 7 gennaio alla redazione della rivista satirica francese Charlie Hebdo, nella quale persero la vita dodici persone. La polizia danese, che ha dichiarato di considerare l’avvenimento come un attentato terroristico, ha avviato le prime indagini, nel tentativo di capire la matrice dell’attacco e i possibili autori. Stando alle uniche dichiarazioni rilasciate finora dagli agenti, gli attentatori parlavano in danese e indossavano abiti scuri.

Carlo Perigli
@c_perigli

 

foto: twitter.com @francedk @moneyries

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews