Concorrenza, Google cede alle richieste Ue: in arrivo l’intesa

Google (killerap.it)

Google ha intenzione di cedere alle richieste dell’Unione europea in materia di libera concorrenza allo scopo di evitare una lunga e potenzialmente onerosa battaglia legale. La notizia, ancora ufficiosa, arriva dalle prestigiose pagine del Financial Times, secondo cui il colosso di Mountain View sarebbe disposto a fare un passo indietro in ciascuna delle 4 aree indicate come anomale in accordo con le linee dell’antitrust europeo.

«L’accordo deve ancora essere finalizzato» – si legge sullo storico giornale – «ma i colloqui hanno superato un importante ostacolo che potrebbe salvare Google da quella decennale lotta che da Bruxelles ha perseguitato giganti del calibro di Microsoft e Intel». I dettagli dell’intesa non sono ancora chiari ma, a quanto pare, l’azienda a stelle e strisce dovrà rivedere la propria politica in materia di concorrenza, autopromozione e pubblicità.

Le prime accuse le erano state mosse nel novembre del 2010, quando la Commissione europea aveva lanciato l’indagine per abuso di posizione dominante. In particolare, dopo due anni di verifiche e controlli, Bruxelles avrebbe riscontrato anomalie nel modo con cui il motore di ricerca fornisce i risultati: Google favorirebbe deliberatamente i propri prodotti, rendendo invece meno visibili, e quindi meno accessibili, i contenuti di potenziali concorrenti. Non solo, il colosso sarebbe inoltre finito sotto accusa per alcuni contratti che limiterebbero fortemente lo spostamento della pubblicità verso altri motori di ricerca.

L’accordo andrebbe a risolvere ciascuna di queste situazioni critiche. Il commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia si è dichiarato fiducioso circa il rapido risolversi della questione: «Penso che abbiamo raggiunto un buon livello di intesa e nei prossimi giorni o la settimana prossima avremo il primo incontro tecnico».

Per il momento, Google non commenta invece le voci che renderanno sicuramente felici i competitors. Sembrano però ormai evitate  battaglia legali e possibili multe con cifre da capogiro.

Mara Guarino

Foto homepage via: leggo.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews