Cioccolato e salute: promosso o bocciato?

Ogni scusa è buona per non smettere di mangiarlo, in particolar modo adesso con la Pasqua alle porte.  Chi non l’avesse ancora fatto può finalmente comprarsi un bell’uovo di cioccolato lasciando da parte sensi di colpa. Molte ricerche testimoniano infatti che oltre ad appagare il palato e spesso a tirare su il morale, il cioccolato apporta anche molti vantaggi per la nostra salute, a patto ovviamente di non abusarne, dal momento che questi vantaggi vanno soppesati con 500 calorie all’etto!

Nonostante il cioccolato sia ricco di antiossidanti, flavonoidi e sostanze che agiscono a livello cerebrale producendo una sensazione di benessere, non può essere annoverato tra gli alimenti salutistici, contenendo una quantità troppo elevata di grassi saturi. Le sostanze indispensabili al nostro benessere vanno infatti cercate in frutta e verdura, ma ad ogni modo i benefici di questo alimento, che guarda caso piace proprio a tutti, sono tali che hanno consentito di sdoganarlo, di considerarne un suo uso moderato comunque favorevole alla salute. In particolare gli effetti positivi sull’umore, sul benessere psicologico, sulla riduzione dello stress e sull’ipertensione, confermati da più ricerche condotte sia in Italia che negli Stati Uniti (Yale University).

Due, massimo tre quadratini di cioccolato al giorno sono dunque ammessi, non hanno un apporto calorico eccessivamente elevato, o che comunque non possa essere compensato riducendo le calorie provenienti da altri alimenti non del tutto salutistici, certo non riducendo frutta e verdura! I polifenoli, di cui il cioccolato è ricco, proteggono contro le malattie cardiache, e addirittura questo cibo degli déi (dal greco Theobroma, letteralmente cibo degli déi e nome della pianta dai cui semi viene estratto) contribuirebbe ad alleviare la sindrome premestruale nonché ad aumentare le capacità cognitive. Non solo, i flavonoidi aiutano a ridurre il colesterolo e la pressione sanguigna. Il cioccolato contiene anche minime quantità di caffeina e teobromina, sostanze eccitanti, ed elevate quantità di antiossidanti naturali che contribuiscono a mantenere l’elasticità della pelle e a combattere l’invecchiamento cutaneo. Che mangiare cioccolato, magari fondente, diventi il nuovo must nella guerra alle rughe? Cioccolato inteso come nuovo prodotto anti-age all’avanguardia? Per i più golosi questa non sarebbe certo una brutta prospettiva, anzi proprio la scusa in più che si aspettava per non dover rinunciare a qualcosa di irresistibilmente buono. Quale che sia la verità, due quadratini di cioccolato al giorno di certo male non fanno, quindi vietato rinunciarvi. Numerosi sono ormai anche i prodotti viso e corpo al profumo di cioccolato, bagnoschiuma, creme idratanti, unico difetto è che bisogna assolutamente resistere alla tentazione di assaggiarli!

Claudia Vallini

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews