Cina: concorso per sposare miliardario

Roma – Duemilaottocento ragazze in competizione tra loro per riuscire a sposare uno degli undici miliardari cinesi. Sembra la trama di una commedia, in realtà si tratta di un vero e proprio concorso indetto lo scorso fine settimana nella Cina meridionale, precisamente a Guangzhou, la ex Canton.

Per prendere parte al concorso occorreva rispettare precisi requisiti: altezza almeno pari a 1,60, non aver fatto ricorso alla chirurgia estetica e soprattutto essere ancora vergini. Non tutte però sono riuscite a superare le selezioni, in molti casi non soddisfacevano i requisiti richiesti dagli organizzatori e dei miliardi. Spesso l’età delle candidate spose andava ben oltre la fascia 18-28 richiesta, in altri casi a seguito di una visita effettuata da un’equipe medica, sono state escluse in quanto avevano fatto ricorso alla chirurgia plastica, aspetto che non condiviso dai futuri sposi.

Requisiti fisici quindi, ma anche culturali. Le donne infatti sono state sottoposte a dei test di cultura generale. Dopo una prima selezione, il numero gruppo iniziale si è ridotto notevolmente a trecento candidate ma solo ventotto di loro sono state poi ammesse alla finale. Ora ad attenderle ci sarà una due-giorni dedicata all’incontro con i miliardi e poi finalmente la scelta finale. Gli organizzatori soddisfatti per il grande successo dell’evento, preannunciano nuove manifestazioni in altre nove città, tra cui Shanghai, Shenzhen e Nanchino.

Angela Piras

Foto: style.it, dgmag.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews