Chi paga la campagna elettorale di Matteo Renzi?

Il camper elettorale di Matteo Renzi

Svariate domande sorgono sul finanziamento della campagna elettorale intrapresa dal nuovo pupillo della sinistra, sindaco di Firenze, candidato alle primarie come esponente massimo del Pd. Non ha bisogno di presentazioni Matteo Renzi, “il rottamatore” come lo definisce David Allegranti nel suo libro di recente pubblicazione.

Stando alle risposte di Alberto Bianchi, presidente della Fondazione Bing Bang che sta organizzando il tour in camper del candidato alla presidenza del Consiglio, nessun grande elettore si sta occupando dei finanziamenti necessari per il sostegno del nuovo leader di sinistra. Bianchi ha infatti affermato che nella cassa della fondazione sono presenti poche migliaia di euro delle quali una parte, 20 mila euro, sono state da lui stesso sborsate.

Eppure Matteo Renzi organizza eventi su eventi, impegnandosi proprio in questi giorni in un tour che sta attraversando tutta l’Italia. Non si vuole essere ripetitivi, ma la domanda originaria resta priva di risposte soddisfacenti per cui meglio riproporla. Chi paga la compagna elettorale di Matteo Renzi?

Si tratta di un punto interrogativo che ha assalito molti personaggi di settore, tant’è che forse, in virtù di pressioni sempre più consistenti, il 18 settembre, lo staff del candidato premier ha pensato bene di pubblicare un’infografica per chiarire quanti sono i fondi raccolti e da dove stanno arrivando. Appena due giorni fa la somma ammontava a 9.420 euro. Ma si sa, la benzina costa e i consumi di un camper sono maggiori di quelli di una comune utilitaria. In più, ad una più attenta analisi, sul suo sito www.matteorenzi.it, per soddisfare i costi da supportare per l’organizzazione-comizi è anche possibile, per i suoi fervidi sostenitori, donare 5, 10, 50, 100, 250 euro. In ultima opzione si può scegliere l’importo: questa sì che è democrazia!

Come dice lo stesso Renzi, anche un viaggio di mille chilometri, inizia con un passo. Il nostro ovviamente. Certo, sostenere l’innovazione soprattutto quando politica è un’azione importante. È per questo che subito ci poniamo una seconda domanda. Qual’è il programma politico di Matteo Renzi? Cosa sta presentando in questa campagna elettorale, finanziata da suoi generosi sostenitori?

Matteo Renzi alla Stazione Leopolda

Finora lo abbiamo sentito a favore del rafforzamento dei poteri del presidente del Consiglio e sostenitore dei tempi di allungamento dei pensionamenti. Pensieri poco in linea con la fazione politica a cui vuole appartenere e sicuramente più vicini a parametri di centro-destra. Per cui, oltre a denigrare l’incapacità politica della sinistra e rimarcare logiche più vicine al filo-berlosconiani, cosa vuole proporre questo giovanotto di 37 anni nel corso di eventi finanziati da altri? Ennesime domande scomode.

Del resto anche sul sito a lui dedicato, la sua iniziativa politica si intitola, «Adesso! Partecipo». Anche qui, si richiede un’attiva partecipazione alla stipula di un programma elettorale che come specificato sullo stesso blog, sarà presentato appena due settimane prima del voto delle primarie alla stazione Leopolda di Firenze. Un’idea di democrazia dal basso per raccogliere le proposte legislative dei cittadini in un’epoca in cui anche il Pentagono affida ai social-network il compito di riscrivere i manuali di procedura militare. Le proposte possono essere inviate all’indirizzo di posta elettronica:programma@matteorenzi.it.

Avrei altre domande da porre. Ma ho paura che mi coinvolga nelle procedure di contribuzione sul mutuo della casa. Ovviamente la sua.

Alessandra Filice

 


 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Chi paga la campagna elettorale di Matteo Renzi?

  1. avatar
    Gianfilippo D 20/09/2012 a 15:41

    Renzi Renzi…Quanto c’ha da fa st’omo…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews