Champions League: il Barcellona vince 3-1 a Leverkusen, 1-0 tra Lione e Apoel

Torna la Champions League e ad aprire la fase ad eliminazione diretta ci sono proprio i campioni d’Europa in carica, gli alieni del Barca, vittoriosi in trasferta a Leverkusen contro un combattivo Bayern. Nell’altro ottavo di finale in programma per stasera la sfida tra il Lione, qualificatosi al termine di quel 7-1 rifilato allo Zagabria tra mille dubbi di combine, e l’Apoel di Nicosia, autentica cenerentola di questa edizione della Champions League. A vincere sono i padroni di casa con la bella rete di Lacazette ad inizio ripresa.

I risultati

Lione-Apoel 1-0: Lacazette al 13′ s.t

Leverkusen-Barcellona 1-3: Sanchez al 41′, Kadlec al 7′ s.t., Sanchez al 10′ s.t, Messi 43′ s.t

Formazioni:

Leverkusen: Leno, Schwaab, Reinartz, Friedrich, Ćorluka, Kadlec, Castro, Rolfes, Bender, Augusto, Schürrle A disposizione: Yelldell, Oczipka, Da Costa, Toprak, Ortega, Bellarabi, Kiessling.

Barcelona: Valdés, Alves, Puyol, Abidal, Fàbregas, Iniesta, Mascherano, Busquets, Adriano, Sánchez, Messi A disposizione: Pinto, Bartra, Thiago, Dos Santos, Roberto, Pedro, Cuenca.

Sembrava impossibile solo fino a qualche mese fa, eppure ultimamente anche quella macchina perfetta chiamata Barcellona aveva cominciato ad avvertire qualche segno di cedimento. Il campionato spagnolo è ormai terra del Real Madrid, avanti dieci lunghezze in classifica e le ultime prestazioni tutt’altro che esaltanti, avevano iniziato a dar vita alle solite chiacchiere dei malpensanti, pronti a prevedere un anno senza vittorie ed un periodo di grandi cambiamenti con la partenza di Guardiola e chissà, magari anche di qualche campione.

Per smentire tutti serviva una vittoria in Champions, perchè è proprio nella competizione europea che i Blaugrana si esaltano e anche oggi, al termine di una prova magari non stellare ma comunque di grande efficacia e di grande qualità, Messi e compagni han trovato la vittoria in trasferta che li proietta verso i quarti di finale.

Ad aprire le danze verso la fine del primo tempo il “Maravilla” Sanchez , perfettamente imbeccato da Messi.
Ad inizio ripresa  arriva pero’ la doccia fredda che esalta la “Bayarena” e i tanti tifosi tedeschi: cross dalla destra di Corluka e tap-in di testa di Kadlec per il pareggio.

Passano solo 5 minuti e il Barcellona torna nuovamente in vantaggio con la doppietta di Sanchez che, lanciato questa volta da Fabregas, brucia Friedrich, salta Leno e deposita in rete.
Il sigillo finale non poteva che lasciarlo Leo Messi, alla 44esima reta in Champions League, abile nel ribadire in rete il cross di Dani Alves. Finisce 3-1 per i campioni in carica che lanciano un messaggio forte e chiaro: per la “Coppa delle grandi orecchie”, crisi o non crisi, la squadra da battere restano comunque loro.

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews