Cerchi sesso su Facebook? Arriva Bang with Friends

bang-with-friends-sesso-su-facebook

La homepage di Bang with friends

Forse i meno contenti saranno gli amministratori della pagina Facebook Io odio i maniaci di merda, che sulla spudoratezza degli approcci sessuali sul social network made in Zuckerberg hanno costruito la loro fama. In compenso, per chi cerca sesso su Facebook, l’applicazione Bang with friends potrebbe essere la soluzione definitiva e meno invasiva possibile.

La domanda – ed il funzionamento dell’applicazione – sono tanto banali quanto immediati: con quale dei tuoi amici di Facebook vorresti fare sesso? Una volta connessi all’applicazione, basta infatti selezionare dai propri contatti di Facebook (ma anche Twitter o Google+) la persona con cui si vorrebbe fare sesso. Un’avance virtuale sia eterosessuale che (seppur ne sia stata aggiunta la possibilità solo in un secondo momento) omosessuale.

Il colpo di genio dell’applicazione è la duplice riservatezza che offre agli utilizzatori: innanzitutto la privacy dell’applicazione è preselezionata come privata, quindi solo colui che gestisce il profilo Facebook può visualizzarne i post; poi – ed è qui che probabilmente si gioca il successo di Bang with friends – si apre la schermata con tutti i contatti del sesso scelto e si ha la possibilità di cliccare su Down to bang. La preferenza rimarrà anonima e non verrà fatta presente all’altro contatto, fino a quando la persona interessata non ricambierà spontaneamente la scelta.

Nel momento in cui la preferenza diventerà reciproca, entrambi i contatti riceveranno una mail con in oggetto la eloquentissima frase It’s bangin’ time! Un modo per bypassare la timidezza (ed i relativi rischi) di un approccio troppo esplicito, oppure per realizzare la da molti agognata situazione di friends with benefits. I tre anonimi fondatori californiani al momento non sembrano pensare molto alla monetizzazione (non sono presenti banner pubblicitari di alcun tipo nelle pagine minimaliste del servizio, ndr), ma si sono prefissi il solo obiettivo di saltare ogni preliminare tra persone che sono reciprocamente attratte.

«Stiamo offrendo maggiori possibilità e dobbiamo essere in grado di parlare di sesso, senza falsi moralismi, perché di questo parlano i giovani nella vita reale» dice uno dei fondatori sulle pagine di Wired. Nel frattempo, se gli amici di Facebook non vi bastano, è già pronta la versione “lavorativa” dell’applicazione, Bang with professionals. Stesso funzionamento, ma con i contatti LinkedIn. Metti che ci scappa un convegno di lavoro proprio con quella collega…

Francesco Guarino
@fraguarino 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews