Celebrazioni: Roma blindata per il 2 giugno

celebrazioni

ansa

Roma – la Capitale è blindata per la parata del 2 giugno. All’alba è scattato il piano per la sicurezza di oltre le 80 delegazioni e i 40 capi di stato stranieri che, per la prima volta, assisteranno alle celebrazioni per la festa della Repubblica accanto al presidente, Giorgio Napolitano, e alle massime autorità dello Stato.

La zona tra piazza Venezia e il Colosseo è presidiata da circa 2500 uomini delle forze di polizia ed è stata divisa in tre aree: quella detta di “massima sicurezza” che comprende le tribune di via dei Fori imperiali, dove prenderanno posto i leader mondiali. La seconda è quella “riservata“, compresa tra il Colosseo e Piazza Venezia e la terza, quella “circostante” che comprende le vie limitrofe.

Non mancano le forze speciali: cecchini sui tetti, unità cinofile antiesplosivo e forze speciali. Poi, il dispositivo di sicurezza aerea, che consiste nel divieto di sorvolo dalle 6 alle 22 su tutto lo spazio aereo della Capitale, mentre gli elicotteri di polizia e carabinieri vigileranno dall’alto sul regolare svolgimento della manifestazione.
Omaggio al milite ignoto – Napolitano, ha omaggiato la tomba del Milite Ignoto al Vittoriano, mentre nel centro storico romano sono iniziate le celebrazioni per il 65/o anniversario della Repubblica, che quest’anno avranno come tema centrale il 150/o anniversario dell’Unità d’Italia.

Napolitano è giunto all’Altare della Patria accompagnato dal ministro della Difesa, Ignazio La Russa e dal capo di Stato maggiore della Difesa, Biagio Abrate. Ha quindi passato in rassegna un battaglione interforze schierato in Piazza Venezia, dove parecchie centinaia di persone lo hanno applaudito. Inoltre, sulle scale del Vittoriano, pronti a ricevere il capo dello Stato, c’erano il presidente del Senato, Renato Schifani, quello della Camera, Gianfranco Fini, e il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. La banda dell’Esercito ha quindi intonato l’Inno nazionale e dopo l’alzabandiera solenne con la canseguente deposizione di una corona d’alloro sul sacello del Milite Ignoto, Napolitano lascerà Piazza Venezia per passare in rassegna le truppe: 5.700 (5.239 militari e 460 civili), oltre 161 bandiere e medaglieri, 216 tra cani e cavalli, 196 mezzi e 9 velivoli, le Frecce tricolori.

 

Chantal Cresta

Foto ||ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews