Cascata multata. Il Comune di Bellano nega la proprietà del fenomeno naturale

cascata di bellano

L’Arpa multa il Comune di Bellano perché la cascata locale supera i decibel previsti per legge (milano.corriere.it)

Bellano – Sembra uno scketch si Totò e Peppipo, invece è realtà: a Bellano, ridente località su quel lago di Como, un proprietario d’abitazione ha denunciato il Comune per il rumore assordante della cascata.

Il getto d’acqua incriminato cade da sempre all’Orrido, comunello di Bellano. Là il signore, motore della storia, risiede e innervosito dalla stizza ha presentato ufficiale denuncia all’Arpa locale la quale prontamente è intervenuta. Il resto lo racconta con occhio divertito l’Eco di Bergamo.

MULTA A GETTO CONTINUO - Il perito dell’Arpa si è presentato all’Orrido per un sopralluogo arrivando alla conclusione che la cascata superava i decibel consentiti dalla legge in prossimità di una residenza. Neppure si fosse trattato di un rave party. Risultato: il Comune di Bellano è stato multato per la bellezza di 700 euro – 700 – a causa un fenomeno naturale che costituisce uno degli spettacoli più avvincenti della natura.

LA CONTROMOSSA – Cosicché il Comune è passato al contrattacco: ha negato la proprietà della cascata e ha passato la palla all’ente da cui dipende lo stesso Arpa, la Regione, la quale ora sarebbe tenuta a saldare la multa emessa dal suo organo di controllo. Solo che la storia potrebbe non finire qui.

Se – racconta ancora l‘Eco di Bergamo – il Comune di Bellano fosse in dolo per la mancata installazione di pannelli fonoassorbenti in prossimità della cascata al fine di alleviare le difficoltà delle residenze limitrofe, allora toccherebbe a questo saldare il conto. Ora quello che succederà è quasi scontato.

Indipendentemente da come finirà, partirà il giro di vite di ricorsi al Tar e giudizi in appello per capire chi deve fare cosa, come, perché, quando, ma soprattutto, a chi tocca pagare. Chi vivrà vedrà.

Chantal Cresta

Foto || milano.corriere.it; wikipedia.org

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews