Calendario Pirelli: dal muro allo schermo

Il film è prodotto in Francia e sarà trasmesso il 13 novembre su Paris Premiere

di Redazione

Sophia Loren modella per il calendario Pirelli nel 2007

Parigi – Nato per dilettare rudi meccanici o robusti gommisti, è diventato quasi uno status symbol: ne vengono realizzati ogni anno soltanto 20 mila esemplari ed è qualcosa che il denaro non può comprare perchè vanno tutti in regalo a clienti e vip selezionatissimi. Stiamo parlando del calendario Pirelli, nato nel 1964 e oggi pronto al grande salto: passare, virtualmente, dal muro allo schermo.

Sarà un documentario, realizzato da Emmanuel le Ber su idea di Dominique Miceli, a raccontarne la storia e le curiosità, ripercorrendo oltre 40 anni di indimenticabili scatti fotografici che hanno immortalato le donne più sexy del mondo nelle location più affascinanti del pianeta. Ma non solo: dietro l’occhio della macchina fotografica si sono alternati tutti i grandissimi, da Robert Freeman, che firmò la prima edizione, a Richard Avedon o Terry Richardson, fino allo stilista Karl Lagerfeld che realizzerà il prossimo.

Alcune tappe delle vicenda del calendario Pirelli riflettono bene la complessità della storia dell’emancipazione femminile: le edizioni degli anni 1968-1969 si aprirono ad un erotismo ormai libero, con gli anni ’70 giunsero progressivamente i seni nudi (1972, foto di Sarah Moon) e poi i nudi integrali (1973, foto di Brian Duffy).

Il film sarà trasmesso il 13 novembre sul canale francese Paris Premiere e sempre nello stesso mese, il 30, a Mosca ci sarà la presentazione dell’edizione 2011. Il fotografo sarà appunto Lagerfeld, che vede il calendario come «un mito», «un omaggio alla donna», capace non solo di essere lo specchio del costume sociale contemporaneo, ma talvolta anche di anticiparlo e segnarne i percorsi. «E’ il calendario dei volti della nostra epoca». Ha ragione su questo lo stilista tedesco se si pensa che sulle sue pagine sono sfilati i volti di top model e attrici che resteranno tra i “miti” del XX e XXI secolo: Naomi Campbell, Cindy Crawford, Laetitia Casta, Kate Moss, Eva Herzigova, Gisele Bundchen, ma anche Sophia Loren, Monica Bellucci, Ines Sastre, Penepole Cruz.

FOTO via http://www.merlinox.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews