Calcioscommesse: Paoloni interrogato per sei ore

Cremona - “Non ho somministrato tranquillanti ai miei compagni”. Questa è la conclusione dell’interrogatorio, durato sei ore e rivolto a Marco Paoloni, ex portiere della Cremonese calcio. Il calciatore, infatti, per pagare alcuni debiti, si sarebbe candidato al ruolo di “manovratore”, rimanendo quindi coinvolto all’interno dello scandalo delle scommesse che ultimamente hanno sconvolto il calcio italiano.

Nel corso dell’interrogatorio di ieri l’ex portiere ha cercato di “parare” tutto, sotto il fuoco incessante di numerose domande. L’ha fatto con tranquillità, senza guanti, e tenendo sempre in mano le foto della figlia e della moglie. Durante il lungo colloquio è emersa la figura di un Paoloni millantatore, che si sarebbe fatto grande davanti agli scommettitori spacciandosi, in chat, per il giocatore del Lecce Daniele Corvia.

In pratica, Paoloni si sentiva pedinato dal gruppo di scommettitori, ai quali doveva un’ingente somma di denaro, in seguito a un addebito contratto con loro negli anni scorsi. Secondo lo stesso portiere della Cremonese sarebbe entrato nel giro delle scommesse nel settembre scorso, millantando conoscenze che non aveva, assicurando di poter far perdere la propria squadra, ma in realtà lui è innocente.

“Non ho mai fatto nulla per questo e se in qualche occasione ho subito qualche gol sospetto è frutto della casualità del calcio”. Ha ripetuto più e più volte Paoloni, ma la sua deposizione non convince per nulla i giudici. Si tratta di una grandissima frode sportiva, al centro della quale purtroppo ruotano tanti altri nomi sospetti che subiranno altri nuovi interrogatori.

Paoloni non ha ammesso alcuna responsabilità sulla questione del sedativo che avrebbe somministrato ad alcuni compagni della Cremonese prima della partita con la Paganese. “Non ho mai mosso un dito”, ha tenuto a precisare il calcatore. Più che essere davanti ad un giocatore professionista, ci troviamo di fronte ad un grande bluff. D’altronde, nell’interrogatorio, la figura che è emersa è stata questa.

Redazione


 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews