Calciomercato Juventus, il focus: Isla e Asamoah, due grandi acquisti

La Juventus in questo momento è la squadra che ha messo a segno i primi grandi colpi di calciomercato. Oltre ai nomi altisonanti dei vari Robin Van Persie, Bruno Alves e Arjen Robben (obbiettivi in questo momento più da fantamercato che altro), i bianconeri hanno ingaggiato due importanti tasselli per rinforzare una rosa di per sé molto competitiva.

Mauricio Isla (mtnfootball.com)

Mauricio Isla e Kwadwo Asamoah sono già stati protagonisti della nostra serie A con la maglia dell’Udinese, nella quale sono cresciuti e hanno accumulato esperienza. Questi primi acquisti sono passati un po’ inosservati, la notizia del loro arrivo è stata ovviamente trascurata e messa in secondo piano a causa dell’Europeo 2012, conclusosi quasi una settimana fa. Ma ora è giusto far notare come la dirigenza bianconera sia stata abile a prelevare dal club della famiglia Pozzo due giocatori dalle grandi qualità.

Mauricio Isla è un duttile giocatore cileno di 24 anni, ha esordito nel nostro massimo campionato nella stagione 2007-2008 come interno di centrocampo con la maglia dell’Udinese, con la quale ha disputato tra campionato e coppe più di 150 match. Il suo nome non ha attirato molto l’attenzione al suo arrivo in Italia, ma negli anni di permanenza a Udine ha imparato a farsi conoscere e apprezzare come esterno destro di centrocampo, con ottime qualità offensive e grande dinamismo.

Le due ultime stagioni in Friuli e la sua presenza fissa nella nazionale cilena hanno attirato l’attenzione dei maggiori club stranieri e italiani: non a caso Barcellona, Inter, PSG e Manchester United avevano provato ad acquistarlo. In Italia, il club che si dimostrò particolarmente interessato a Isla fu l’Inter, all’eterna ricerca di un sostituto per Maicon in eterna attesa per un biglietto per Madrid o Londra, sponda Chelsea. Per mister Stramaccioni e per la società sarebbe stato un ottimo acquisto: ingaggio non elevato, giovane età e buona esperienza sia in serie A che in campo internazionale. Ma la Juventus ha agito prima di tutti e si è assicurata le prestazioni del cileno.

Kwadwo Asamoah ha avuto anch’esso un impatto silenzioso nell’ambiente friulano: nel 2008 si è conquistato il posto da titolare con Pasquale Marino in panchina e da quel momento non è mai rimasto fuori. Centrocampista centrale di 23 anni, buone doti tecniche ma soprattutto grande presenza fisica a metà campo: in coppia con Inler nella stagione 2010-2011 ha formato una barricata quasi insormontabile. Su di lui si sono concentrate le attenzioni di grandi club italiani e stranieri: il Milan sembrava a un passo dal suo acquisto, vista l’egira che ha portato agli addii dei gloriosi Seedorf, Gattuso, Van Bommel e Pirlo. Ma alla fine la Juventus si è mossa con grande abilità e ha prelevato il giocatore in comproprietà con l’Udinese.

Kwadko Asamoah (tifobianconero.it)

Chapeau quindi ai dirigenti e agli uomini mercato juventini: sono riusciti nell’impresa quasi impossibile di strappare a prezzi non esorbitanti due giocatori alla famiglia Pozzo, che solitamente chiede molto per i suoi gioielli. Ora Isla e Asamoah andranno a rinforzare il reparto di centrocampo dei bianconeri, che con il gioco di Conte avrà bisogno di molto più ricambio rispetto lo scorso anno: la partecipazione alla Champions League non permetterà ai vari Pirlo, Marchisio, Vidal, Giaccherini e Pepe di fare gli straordinari.

Ora il dubbio che sorge è il seguente: chi lascerà il posto a questi due nuovi acquisti? Lichtsteiner, fondamentale nella stagione appena trascorsa con la sua grande costanza e qualità? Vidal, che ha permesso il salto di qualità a tutto il reparto di centrocampo? Oppure andranno a togliere spazio a dei giovani che già lo scorso anno non hanno trovato spazio, come ad esempio Marrone?

Certo che con Isla e Asamoah la Juventus si è rinforzata, e non di poco: se le altre grandi (Inter e Milan su tutte) non cominceranno a mettere a segno qualche colpo importante, la lotta per lo scudetto è quasi già scritta prima che cominci.

                                                                                                                                                                                                                  Fabio Donolato

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews