Calciomercato Juve: si prepara l’ultimo assalto a Nainngolan, Behrami è l’alternativa

Torino - Procede a grandi passi il mercato di riparazione della Juventus, inaspettatamente sola in testa alla classifica al giro di boa di questo campionato. Marotta aveva promesso tre colpi, uno per reparto, con l’obiettivo di poter adeguatamente sostituire in caso di infortuni o cali di forma, coloro che han finora indossato la maglia da titolare.

Per l’attacco è arrivato dalla Roma Marco Borriello, prima contestato e ora già applaudito dai suoi nuovi tifosi, dopo la più che soddisfacente prova contro la sua ex squadra nei quarti di finale di Coppa Italia.
In difesa è arrivato il duttilissimo Martin Caceres, una vecchia conoscenza della Juve, visto che con la maglia bianconera il difensore uruguaiano aveva già giocato in prestito dal Barcellona durante la stagione 2009/2010.

Ora c’è da decidere il colpo per il centrocampo. Inizialmente le energie sono state investite tutte nella trattativa per portare a Torino il 25enne Guarin del Porto. L’operazione è poi saltata a causa del limite di extracomunitari, raggiunto con l’acquisto di Martin Caceres dal Siviglia. Il giocatore potrebbe comunque arrivare in estate a meno che l’Inter, come si vocifera in questi giorni, non decida di puntare sul centrocampista colombiano per sostituire il partente Motta.

Saltata la pista Guarin, l’obiettivo numero uno è diventato Radja Nainggolan, centrocampista belga classe 88′ che gioca nel Cagliari. Cellino lo ha già promesso alla Juve, ma per luglio; Marotta e Conte lo vogliono subito.
Per convincere il Presidente del Cagliari, Marotta ha pronto il piano per l’ultimo assalto, che prevede la cessione di Giuseppe Rizzo (20enne centrocampista che Beppe Marotta preleverebbe dalla Reggina), metà Ekdal, metà Immobile più soldi. In questa maniera si riuscirebbe a dare al Cagliari il centrocampista con cui sostituire Nainngolan almeno fino a giugno. Il problema che affligge lo staff cagliaritano è infatti l’assenza di sostituti per poter lasciar partire il forte giocatore belga, visto anche il contemporaneo passaggio di Biondini al Genoa.

Si lavora anche sul versante cessioni. E’ ancora folta infatti la schiera di giocatori praticamente fuori rosa, non considerati parte del progetto da Conte che pesano e non poco sulle casse della società torinese.
Dopo la fine della telenovela Amauri con il passaggio alla Fiorentina, restano da sciogliere i nodi Toni, Iaquinta, e Motta.

I più vicini alla cessione sono Luca Toni e Marco Motta. Sull’ex centravanti della nazionale si erano mossi anche club italiani, ma il giocatore non vuole andare a lottare per la salvezza. Restano aperte varie piste “esotiche”, dal Brasile, alla Cina, agli Stati Uniti. L’ultima offerta è arrivata da Dubai, dall’Al-Nasr Sports Club, società allenata da Walter Zenga.
Motta invece dovrebbe partire in prestito per il Saragozza già nel weekend. Secondo quanto riporta Tuttosport i due club hanno già definito l’accordo, mancano solo le firme.

Davide Lopez

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews