Bufala all’Isis. Lercio la spara sui terroristi e i media ci cascano

Roma – Una notizia, una bufala. La news messa in circolo da alcuni siti di giornale – Repubblica, La Stampa del mezzogiorno, Il Roma, Fanpage – secondo cui l’Isis avrebbe giustiziato in Iraq un uomo vestito con la maglia del Napoli, è una sciocchezza. Supercazzola, per essere precisi. Bufala, appunto, in gergo tecnico.

La smentita arriva dallo stesso autore della boutade, il sito satirico Lercio il quale aveva messo in Rete quanto segue non pensando che l’eco della battuta avrebbe avuto un tale riverbero nelle sedi giornalistiche, alcune molto serie, attente, sempre in cerca di verifica. Ecco.

BUFALE IRAQUENE – La storiella di Lercio raccontava che l’uomo caduto nelle mani dell’Isis indossava una maglietta del Napoli perché ‘in quelle zone lavorano diverse associazioni umanitarie, tra cui la Onlus Dribbla la povertà, che distribuiscono le divise delle squadre più famose al mondo’. Il virgolettato è di Repubblica che Lercio riporta tra le risate spiegando altri dettagli della supercazzola sfuggiti al quotidiano debenedettiano.

In sintesi: non esiste una Onlus che si chiama Dribbla la libertà; non ci sono club di calcio che distribuiscono t-shirt destinazione Terzo Mondo e poi perché dovrebbero farlo; la bufala non è neppure troppo recente. Risale ad un articolo del 19/01/2014 con la firma di Vittorio Lattanzi dal titolo Ecco perchè nei paesi del Terzo Mondo c’è sempre qualcuno con la maglia da calcio. Inoltre il pezzo, insieme a tanti altri del sito Lercio, è stato pubblicato anche in un volume della Rizzoli Un anno Lercio – Il 2014 come non l’avete mai letto.

E, infine, Lercio ricorda a Repubblica e compagni che la sua missione è di fare della satira sociale – pungente, velenosa e spietata – una forma di letteratura vera e propria.

A smentire, ora, dovrebbero essere anche le testate interessate.

Chantal Cresta

Foto || lercio.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews