Botti di Capodanno, l’incubo di cani e gatti: ecco come proteggerli

botti di capodanno

Ogni anno per i botti muoiono circa 5 mila animali (foto: aamterranuova.it)

Milano – Capodanno e i botti. Un duo indissolubile che ci accompagna in ogni notte di San Silvestro. Un divertimento per gli umani, un incubo per cani, gatti e le altre tipologie di animali. Un fastidioso rumore, percepito come un vero e proprio dolore, che può portare il quattro zampe a nascondersi soto al letto o dietro un mobile. Differente la reazione di un randagio che rischia di perdere l’orientamento col rischio di rimanere vittima di qualche incidente stradale. Gli scoppi assordanti possono provocare problemi all’udito dei 4 zampe visto che arrivano a far sentir loro vibrazioni comprese tra 20 mila e 40 mila Hz, praticamente il doppio di quanto può udire l’orecchio umano: «Chi ama gli animali non spara botti. È importante comprendere come un momento di festa per alcuni, diventi motivo di terrore per altri – ha spiegato Massimo Comparotto, Presidente Oipa Italia – In questo periodo non si contano più le segnalazioni di animali domestici smarriti, feriti o morti a causa dei botti».

PAURA PER GLI ANIMALI SELVATICI - Se ogni vengono stimate circa 5 mila morti di animali, se con i nostri 4 zampe domestici può risultare abbastanza semplice prendere delle precauzione, quelli che destano maggiore preoccupazione sono gli animali selvatici. Cani e gatti randagi rischiano di essere investiti dalle vetture o che si feriscano con petardi inesplosi mentre i volatili che bazzicano nei parchi cittadini, a causa del forte rumore, possono perdere l’orientamento scontrandosi contro case o lampioni.

BOTTI VIETATI - Ogni anno gli animalisti, lanciano lo stesso appello ai sindaci e sono sempre di più le città che hanno deciso di vietare i botti di Capodanno, prevedendo multe che possono arrivare anche a 500 euro: dal Piemonte con Torino, Asti e Alessandria in pole position nella lotta ai petardi, alle città di Bari e Cosenza, passando per Brescia, Pistoia, Forli, Bologna, Modena e L’Aquila.

DESENSIBILIZZAZIONE IN AIUTO DI CANI E GATTI - Dagli Stati Uniti, ormai da quasi un decennio, gli specialisti di psicologia animale fanno ricorso alla desensibilizzazione per aiutare cani e gatti a superare le loro paure. Secondo gli studiosi, facendo ascoltare ripetitivamente un certo rumore ai nostri amici domestici, questi lo assimileranno e lo memorizzeranno come innocuo. La metodologia è semplice: bisognerà armarsi di un filmato di fuochi d’artificio o similare somministrando quotidianamente la pellicola ai nostri cani e gatti, alzando il volume di giorno in giorno.

LE REGOLE PER AIUTARE FUFY & FIDO - Eppure, la notte di San Silvestro è spesso vissuta negativamente dai nostri animali domestici e dai loro padroni tanto che l’Oipa, sul proprio sito web, ha stilato una piccola guida per aiutare i 4 zampe a vivere al meglio questa giornata.

botti-capodanno-animali

Consigli importanti per la sicurezza degli amici animali (piacenza24.eu)

Sicuramente la prima regola è quella di non lasciare soli e tenere lontano dai luoghi di festeggiamento i nostri animali. Evitiamo di tenerli in giardino, in modo da scongiurare il pericolo di fuga. Lasciamoli entrare in casa stando loro vicini e mostrandosi tranquilli, distraendoli, giocando con loro e premiandoli con bocconcini. Un altro metodo che può rendere meno traumatica la notte di Capodanno è quella di alzare il volume di radio o televisione, in modo da ridurre il rumore dei botti all’esterno. Nel caso di passeggiata serale, tenere i cani al guinzaglio evitando di liberarli e di portarli fuori a mezzanotte o nelle ore immediatamente precedenti. Le soluzioni fai-da-te a base di somministrazione di tranquillanti sono vietati: la soluzione migliore è quella di consultarsi col proprio veterinario che prescriverà la terapia da seguire, oppure con un educatore cinofilo che potrebbe indirizzarci verso la metodologia della desensibilizzazione. Pochi accorgimenti aiuteranno i nostri 4 zampe a vivere in modo più sereno la notte di San Silvestro.

foto homepage: robertocobianchi.net

Eleonora Ottonello

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews