Bossi contro Monti: “Rischia la vita, il Nord lo farà fuori”

Umberto-Bossi

Umberto Bossi a Piacenza

Piacenza  – ‹‹Rischia la vita, il Nord lo farà fuori››. Questo è quanto ha risposto il leader della Lega Umberto Bossi a chi gli chiedeva se Monti durerà anche dopo il 2013, durante un comizio a Piacenza.
‹‹Stanno riempiendo il Nord – ha detto Bossi – di mafiosi in soggiorno obbligatorio, prima o poi qualcuno si decide a impiccarli sulla pubblica piazza. Hanno mandato a Padova il figlio di un mafioso siciliano; come i miei figli sono leghisti, i figli dei mafiosi… ››. ‹‹Il Governo Monti – ha poi aggiunto – è antifederalista, dà retta solo alle banche e all’Europa››.
Irrefrenabile il leader del Carroccio ha voluto inquadrare così il sodalizio tra il premier e l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi? ‹‹Uno gratta e l’altro tiene il palo››. Poi, Bossi, ha presentato la candidatura a sindaco di Piacenza di Massimo Polledri. Una candidatura importante perché, nella città, la Lega correrà da sola. Così Umberto Bossi ha esortato il partito a mettere da parte i litigi in vista delle amministrative, ricordando che la campagna elettorale deve vedere la Lega tutta unita, ‹‹non con le storie e le beghe››.
Ma sono senza dubbio le esternazioni sul presidente Monti ad aver lasciato basita molta opinione pubblica. A Piacenza Bossi ha continuato rispondendo dal palco alle domande dei giornalisti che gli chiedevano di commentare le agenzie di stampa che riportavano le sue parole: ‹‹Ho minacciato di morte Monti? E’ Monti che minaccia di morte noi… Ho detto che Monti nella testa dei padani non è ben visto perché ci porta la povertà e poi anche la mafia. Evidentemente non è molto amato facendo questo cosa››. I giornalisti travisano, non si smentiscono mai quelle teste di legno››. A chi gli ha chiesto se la sua era davvero una minaccia, il Senatur ha spiegato ‹‹no…. se devo fare una minaccia la faccio››.
Fini – Replica pronto al termine della sua visita a Washington il presidente della Camera, Gianfranco Fini, alle parole di Umberto Bossi: ‹‹Dico questo con profondo rispetto della persona, ma quando si è chiamati a commentare ciò che dice Bossi non si è più nell’ordine dell’analisi politica››. Secondo il presidente della Camera gli interlocutori americani offrono molta attenzione e considerazione per quanto accade in Italia. Monti, dice ancora Fini, è stato molto chiaro sui punti del suo programma e ne ha spiegato molto dettagliatamente le questioni chiave nei contenuti e nei tempi.

Donadi (IDV)  - Sconcerto anche nell’IDV per le parole del Senatur, apostrofato da Massimo Donadi dell’Italia dei Valori come ‹‹un terrorista››. Sostiene ancora Donadi che la violenza verbale del leader leghista ha raggiunto vette pericolose. Un atteggiamento che non può essere più giustificato sostenendo che Bossi ‹‹non sta bene››. I vertici della Lega, secondo Donadi, devono smentire certe parole truci che ‹‹incitano alla violenza››. ‹‹Tutti i partiti e le istituzioni le condannino perché il confronto politico, per quanto aspro, non può e non deve travalicare i limiti dell’odio e dell’istigazione alla violenza››. Così ha concluso il rappresentante dell’IDV.
Vendola (Sel)  - Anche il leader di Sinistra ecologia e libertà Nichi Vendola è rimasto stupito dalle considerazioni di Bossi, bollando certe espressioni come ‹‹inaccettabile in un consesso civile››. Afferma ancora Vendola l’urgenza di smettere di considerare folklore l’uso di un linguaggio violento e intollerante da parte del leghista, perché – ricorda il leader del Sel – ‹‹tanto più si manifesta la differenza di opinioni con il premier Monti, tanto più alto deve essere il rispetto della persona››. Vendola esprime a  Monti tutta la sua ‹‹più sincera e convinta solidarietà››.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews