Bondi: ‘vorrei lasciare al più presto’

Il ministro della Cultura Sandro Bondi

ROMA – (Fonte ANSA) Nonostante abbia ottenuto la fiducia (più o meno giustificato un certo assenteismo dell’opposizione), il ministro della Cultura Sandro Bondi pensa seriamente alle dimissioni. “Ho già chiesto più volte al presidente del Consiglio di essere sostituito”, rivela Bondi e avanza: “Vorrei dimettermi e spero che accetti le mie dimissioni al più presto”. Intervistato dal Corriere della Sera, il mistro afferma di voler “sparire dalla prima linea” e di volersi dedicare di più alla sua famiglia e alla sua compagna. Al contempo, però, vorrebbe continuare a fare il senatore senza, però, ricoprire un ruolo di grande responsabilità. “Spero che nelle retrovie io possa trovare un minimo di terreno utile a fare quello che per me significa la politica: un confronto di idee e impegno per il rinnovamento del Paese”.

Bondi precisa, inoltre, di non aver mai posto termine ai suoi impegni e doveri di ministro pur essendo “consapevole di molte sconfitte”. Per il mistro, la recente mozione di sfiducia ha significato “una grande lacerazione“. Bondi, in più, accusa il suo partito di averlo lasciato solo sotto l’attacco “violento” dell’opposizione, per sostenere il quale dice di non aver ricevuto alcuna solidarietà. Il ministro si scaglia anche contro Casini, colpevole di aver votato a favore della sfiducia: “Sono stato l’unico dentro al Pdl a tenere sempre una porta aperta nei confonti del suo partito, lui mi ha ricambiato con un atteggiamento barbaro”.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews