Berlusconi se la prende con la Dandini

Il premier critica “Parla con me”: «Come al solito una trasmissione pagata con i soldi pubblici si diletta nell’avere come unico bersaglio il governo e si diverte ad aggredirlo»

di Nicola Gilardi

Non è passata inosservata la puntata del 6 maggio di “Parla con me”. La trasmissione condotta da Serena Dandini su Raitre ha generato il malcontento del presidente del Consiglio. In occasione del Consiglio dei ministri, infatti, Berlusconi avrebbe manifestato il suo fastidio per «una trasmissione pagata con i soldi pubblici si diletta nell’avere come unico bersaglio il governo e si diverte ad aggredirlo».

Questi sentimenti, però, non sono nuovi. Già qualche tempo fa, grazie ad alcune intercettazioni, si era venuti a conoscenza del giudizio del premier sulla trasmissione. Questa volta a far adirare Berlusconi è stato l’intervento di Gustavo Zagrebelsky e il monologo finale di Ascanio Celestini.

Sembra esserci abituata Serena Dandini, che in un’intervista ha commentato: «Con questo lavoro sei esposto al giudizio del pubblico, fa parte del gioco, ma non è gradevole, in un paese normale, venire criticati dal presidente del Consiglio. Un po’ intimidisce. Per fortuna, corna facendo, andiamo bene e ci difende dal mercato, il pubblico che ci sceglie».

Poi difende la trasmissione e la satira affermando: «La satira per sua natura se la prende col potereParla con me scontenta tutti, anche il Pd. Durante la settimana sono stati numerosi gli elettori del centrosinistra che hanno inviato le loro mail di protesta perché in trasmissione abbiamo fatto numerose battute contro il gruppo dirigente del Pd».

L’opposizione, comunque, ha fatto quadrato attorno alla conduttrice. «Che trovi il tempo di fronte a quello che accade nel mondo e in Italia di attaccare Serena Dandini durante il consiglio dei Ministri, la dice lunga sulla “fenomenologia” di Silvio Berlusconi», ha detto il senatore Vincenzo Vita.

Pancho Pardi dell’Idv, invece, mostra maggiore insofferenza per il comportamento di Berlusconi affermando: «Adesso è davvero troppo. Ma possibile che Berlusconi con tutti i problemi che ci sono nel Paese non abbia nulla da fare che prendersela con chi lo prende in giro o parla male di lui in televisione?».

La televisione, dunque, sembra essere un settore sempre sotto la lente di ingrandimento dei politici. È indubbio che il peso specifico della tv sia aumentato notevolmente nella politica odierna, ma il diritto di cronaca e di satira non dovrebbero mai essere messi in discussione.

I fatti di cronaca, come la sospensione di tutti i talk-show politici durante l’ultima campagna elettorale, dimostrano come, sempre più spesso, la televisione diventi quasi un pericolo per i politici, che si vedono mettere “a nudo” di fronte all’opinione pubblica. Come se realmente la tv potesse spostare in modo così potente i consensi.

In realtà chi ha una propria opinione, se la tiene stretta e non la cambia guardando “Annozero” oppure “Parla con me”, ma è stato dimostrato da molti studi che queste trasmissioni, al limite, possono rafforzare il pensiero politico che ognuno già possiede.

Verrebbe da chiedersi: ma Berlusconi ha paura della trasmissione di Serena Dandini?

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Berlusconi se la prende con la Dandini

  1. avatar
    10/05/2010 a 13:53

    Mica è una novità? Però credo e scommetto che cmq andrà d’accordo cn ciò che dice Fede…mi sbaglio? Purtroppo ognuno tira acqua al suo mulino.
    ciao

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews