Berlusconi. La condanna sul Rubygate avvicina il Governo alla fine

silvio berlusconi asca.it

Silvio Berlusconi (Asca.it)

Roma – ‹‹Tramortito››. Così alcune fonti vicine all’entourage di Silvio Berlusconi, riportate da Tmnews.it, all’indomani della sentenza a 7 anni e interdizione perpetua dai pubblici uffici, descrivono l’ex presidente del Consiglio, condannato nel processo Ruby per concussione, costrizione e prostituzione minorile. Una sentenza ben più pesante di quella richiesta dalla pubblica accusa che voleva sei anni. Il tutto di fronte alla stampa internazionale, calata a frotte su Milano per assistere alla sentenza-show più chiacchierata del momento.

Così, nel comunicato che Berlusconi dirama subito dopo la fine del primo appello sul Rubygate, appaiono espressioni quali: una decisione ‹‹incredibile” e di una ‹‹violenza mai vista››, fatta per eliminarlo politicamente. Una ‹‹persecuzione›› di fronte alla quale – continua il comunicato – il premier intende ‹‹resistere››, forte della consapevolezza di essere ‹‹innocente››.

Dunque, l’ex premier non pare intenzionato ad eclissarsi dalla scena politica ma, di sicuro, da ieri si è dato il via ufficiale al suo declino. Come poi finirà la guerra ventennale tra Berlusconi e magistratura è ancora tutto da capire.

Nell’immediato futuro, invece, a cigolare sono le sorti del Governo. Il Cavaliere non fa cenni alla stabilità dell’Esecutivo né altri falchi del Pdl come Daniela Santanché esprimono una linea di continuità diretta tra le sorti del Governo e quelle delle sentenze a sfavore del capo del principale partito del centrodestra, eppure la questione è viva.

Sicché, se la linea rimane quella della “pacificazione” e della fiducia reciproca, nei fatti – corre voce nei corridoi del Pdl – il Governo Letta ha già fallito il suo compito. Ed in effetti, da entrambe le parti, la concordia inizia a farsi questione complicata.

Così, se da una parte il centrosinistra si dibatte tra l’urgenza di rispettare gli impegni con il suo esponente Letta e quello di continuare l’alleanza con un pluricondannato sia pur non ancora in via definitiva, dall’altra, un pidiellino doc come Sandro Bondi, commenta la sentenza soppesando parole dure: ‹‹E’ assurdo pensare che l’attuale governo possa lavorare tranquillamente nel mentre si massacra politicamente, attraverso un sistema giudiziario impazzito, il leader di uno dei partiti che lo sostengono››.

A questo punto, la crisi di Governo pare dietro l’angolo. E d’altronde il countdown sembra già iniziato mentre qualcuno è convinto che sarà il periodo estivo quello più propizio per il crollo dell’Esecutivo. Sulla ragione ufficiale, i temi saranno quasi certamente quelli economici.

Talché il Pdl pare già pronto ad alzare il tiro sullo stop all’aumento dell’Iva, sull’abolizione dell’Imu, sulla detassazione per le assunzioni dei giovani e sulla necessità di alzare la voce con Europa per allentare i vincoli del rigore. Temi cari al Pdl che saranno ribaditi anche all’incontro che Berlusconi e Letta terranno domani.

Aria grave, dunque, a Palazzo Chigi e ancora il tour delle sentenze non è finito. Dopo Ruby, il Cavaliere aspetta giovedì la decisione sul rinvio a giudizio per la compravendita di senatori e la Cassazione sul ricorso del Lodo Mondadori. Una giudizio per cui Berlusconi è stato condannato a pagare 560 milioni a Carlo De Benedetti. Ma il Cavaliere non si illude: ‹‹Mi stanno colpendo in ogni modo, sul piano politico, privato e anche economico e non si fermeranno – avrebbe detto ai fedelissimi – finché non mi avranno fatto fuori››.

Chantal Cresta

Foto || asca.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Berlusconi. La condanna sul Rubygate avvicina il Governo alla fine

  1. avatar
    luca 25/06/2013 a 18:19

    finalmente….speriamo che anche quelli che strillano vengono cacciati…

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews