Belgio, domani l’incoronazione di Re Filippo

Filippo, figlio di Alberto II e Paola del Belgio, giurerà domani come nuovo Re

Bruxelles – Si è tenuta ieri l’ultima uscita pubblica di Re Alberto II del Belgio, che lo scorso 3 luglio, con un messaggio pubblico alla nazione, ha annunciato l’abdicazione in favore del figlio Filippo. Il sovrano, accompagnato dalla consorte Paola, si è recato in visita nella città francofona di Liegi, dove ha ricevuto il saluto commosso delle autorità e della numerosa folla accorsa per salutare i monarchi, che lasciano dopo diciannove anni le stanze del Castello reale di Laeken, alle porte di Bruxelles

A succedergli sarà, appunto, il figlio Filippo, nato dall’unione di Alberto con Paola Ruffo di Calabria, la nobildonna italiana che ha acquisito in seguito la cittadinanza belga. Filippo, già Duca di Brabante, è una figura ben nota ai belgi: primogenito della coppia reale (che conta altri due figli, Astrid e Lorenzo), sposato con Mathilde d’Udekem d’Acoz (che sarà la prima regina consorte ad avere origini belghe), ha quattro figli: due maschi e due femmine, che sin dalla nascita hanno ottenuto il trattamento di principi.

La cerimonia di avvicendamento si terrà domani a Bruxelles, alla presenza di tutte le più alte cariche di Stato europee, dei rappresentanti delle famiglie reali del Vecchio continente, e della famiglia reale belga al completo. In primis, padre e figlio firmeranno i documenti ufficiali nelle magnifiche stanze del Palazzo Reale (come già avvenuto nei Paesi Bassi, alcuni mesi fa, con la successione tra Beatrice e il figlio Guglielmo Alessandro), poi il nuovo re si recherà dinanzi al Parlamento, per prendere possesso dell’incarico dopo il giuramento rituale. Infine, verranno sparati due colpi di cannone a salve, che saluteranno l’ascesa del monarca al trono.

Cinquantatré anni, il duca Filippo sarebbe dovuto divenire re già nel 1993, alla morte di Baldovino, ma fu poi deciso (a causa dell’ordine di primogenitura maschile) che il sovrano sarebbe stato Alberto, fratello di Baldovino e padre di Filippo.  Nel frattempo, ha proseguito la sua onorevole carriera nell’aviazione militare belga, divenendo generale nel 2010, ma laureandosi in Scienze politiche in California, dopo aver frequentato le più prestigiose università statunitensi.

Uomo dotato di poco carisma (e poco amato dai “repubblicani” delle Fiandre) ma di grande attenzione ai temi dei diritti umani e sociali, aiutò Madre Teresa di Calcutta nelle sue missioni in India, e ha da sempre lavorato a fianco delle associazioni e dei personaggi – come Nelson Mandela – che hanno promosso l’uguaglianza e la solidarietà universale.

Il suo regno sarà segnato dal bisogno e della necessità di ridurre i privilegi della Casa Reale, per venire incontro alle richieste del popolo, ma soprattutto nel tentativo di farsi benvolere dal popolo come era riuscito ad Alberto che, sfidando la ben nota diffidenza belga, era invece riuscito a scalfire i cuori dei sudditi.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews