Befera: oltre 11 miliardi evasi ed incassati. E in primavera si comincia al Sud

befera

Attilio Befera

RomaDue milioni di controlli fatti nel 2011. Oltre 700.000 su imposte indirette. Un miliardo sulle dichiarazioni dei redditi e 300 mila su materia di registro. Sono questi i numeri che orgogliosamente il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha divulgato per ribadire l’efficacia dei controlli fiscali. Circa 11.500 esami condotti con indagini finanziarie e ‹‹con un’ottima performance: oltre 1 miliardo di euro recuperati››. In tal modo, fa sapere Befera, L’Agenzia delle Entrate ha incassato 11,5 mld dalla lotta all’evasione cosicché ‹‹nel 2011 l’evasione si è ulteriormente rafforzata facendo registrare trend positivo. I risultati testimoniano netto miglioramento, qualità ed efficacia di contrasto ad inadempimenti tributari››.

Dunque, il nuovo redditometro basato sull’analisi di oltre 100 voci di spesa, ‹‹sarà – assicura il direttore – operativo entro il primo semestre›› del 2012, garantendo che il nuovo strumento sarà utilissimo per risalire al reddito di ogni contribuente, in base alle sue effettive capacità di spesa e osservare le entrate e le uscite di ‹‹oltre 22 milioni di famiglie ovvero circa 50 milioni di soggetti››.

D’altronde Befera, non si scompone davanti a chi lo accusa di ledere il diritto alla privacy dei contribuenti: ‹‹La lotta all’evasione fiscale è uno sforzo titanico, ma comincia a dare i suoi frutti. Ora con il controllo dei conti bancari, può partire la grande svolta di primavera›› e al quotidiano Repubblica, Befera spiega che le linee di azione dell’ Agenzia sono rigide ma partono dall’esigenza di rafforzare i controlli sul territorio, compreso il Centro-Sud.

Dalle ‹‹dichiarazioni dei redditi di giugno›› dopo le quali ‹‹scatterà un’operazione di controlli “massivi”›› il sistema informatico ‘Serpico’ e il redditometro garantiranno pronti aggiornamenti periodici. ‹‹Tanti politici – dice ancora Befera – cavalcano le proteste contro di noi per difendere chi evade. Ma con l’arrivo del governo Monti il clima nel Paese è finalmente mutato›› e ‹‹la lotta all’evasione é tornata ad essere una priorità politica oltre che un’emergenza sociale››.

Per quanto riguarda il clamore suscitato dai blitz di Cortina e Milano, Befera sottolinea che ‹‹controlli analoghi ne abbiamo sempre fatti. Certo adesso c’è un’attenzione diversa presso la politica e una sensibilità maggiore presso i cittadini››.

Pur vero che nel corso degli ultimi controlli di Milano si è registrato il 40% in più di incasso e, afferma il direttore, ‹‹abbiamo trovato di tutto››: da chi denunciava ‹‹4 tavolini all’aperto ma ne ha 40›› a chi gestiva una discoteca dove gli agenti del Fisco non erano graditi ‹‹ci hanno addirittura bloccato all’ingresso mentre uno dei titolari faceva scappare dal retro clienti e dipendenti››.

Il punto è, insiste Befera, che non è L’Agenzia delle Entrate a fare ‹‹tanto rumore›› ma i giornali, i quali incautamente scrivono contro l’operato delle forze dell’ordine ‹‹quando vedono intorno a loro tanta infedeltà fiscale››.

Ad ogni modo, Befera pare fiducioso: ‹‹Ci siamo accorti che l’effetto deterrenza comincia a funzionare. L’idea che i controlli possano scattare in ogni momento spinge i contribuenti a maggiore onestà fiscale. Per questo andremo avanti rafforzando gli interventi sul territorio››. E, in tal senso, il direttore promette che anche il Centro-Sud sarà interessato dalle ispezioni. Quando arriverà la bella stagione e alle località invernali del Nord si preferirà il mare del Sud, il Fisco inizierà i controlli.

A preoccupare, invece, è il problema della fuga di capitali. Dall’inizio del 2011, osserva Befera, ‹‹il flusso in uscita di capitali e beni pregiati è in aumento esponenziale›› tanto che ‹‹alcune banche svizzere hanno incominciato ad affittare le cassette dei grandi alberghi perché non sono in grado di esaudire le quantità di richieste dei cittadini italiani››.

Chantal Cresta

Foto || ansa.it; bachecatermolese.org

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews