Basket Time Serie A Finale playoff: Siena è campione d’Italia

Montepaschi Siena – Bennet Cantù 63-61 (Serie Chiusa 4-1 MPS)

Siena è ancora sul tetto d’Italia (ecodellosport.it)

Tra le mura amiche esulta il Montepaschi Siena, capace di stringere i denti nel momento decisivo e di contenere fino al suono della sirena il tentativo di rimonta della Bennet Cantù: lo scudetto rimane in terra toscana, con Stonerook, Lavrinovic e McCalebb eroi di una stagione trionfale e andata anche oltre le aspettative di inizio anno in Europa. Si era detto che sarebbe stato un anno di transizione, un progetto nuovo da far ripartire con un assetto di squadra totalmente da ricostruire, con un settore piccoli modificato completamente: via McIntyre, Sato e Domercant, dentro McCalebb, Hairston, Kaukenas e Pietro Aradori. Sotto canestro Eze non ha lasciato un vuoto incolmabile e la presenza di Rakovic, pur con tutti gli alti e bassi del caso, è stata più che sufficiente per supportare al meglio il talento sconfinato di Ksistof Lavrinovic: se una nuova pianificazione sta nascendo, senz’altro gli auspici sono ottimi, vista la presenza di un settore giovanile che colleziona altrettanti successi in territorio nazionale, forte di prospetti di grande interesse e di sicuro avvenire.

A Cantù rimane il rimpianto di essere più volte arrivata a un passo da quella che sarebbe stata una vera e propria impresa: i ragazzi di Trinchieri hanno condotto l’intera stagione su ritmi vertiginosi, mostrando basket spettacolare su entrambi i lati del campo e regolando squadre con tutt’altre pretese e con un bacino a livello economico ben più ampio come Roma e Milano, costretta a cedere in semifinale alla legge del Pianella.

Il primo quarto si conclude sul punteggio di 12-8 per gli ospiti, con la tensione a fare da padrona: le difese sembrano ermetiche e gli attacchi faticano a entrare nel giusto ritmo partita. Salgono di colpi McCalebb e Hairston e Siena prende il controllo delle operazioni. Scekic è ancora una volta il primo baluardo da contrapporre all’avanzata toscana, ma 10 punti di Zisis nel parziale decisivo aprono il là ai cori dei tifosi, già pronti a gridare allo scudetto. Messa con le spalle al muro, Cantù trova nuova linfa dall’exploit di Micov (10 punti nel quarto periodo sui 17 totali) e Green, mentre Mazzarino marca ancora visita e Ortner e Marconato vengono letteralmente sovrastati dalla frontline toscana: i lombardi arrivano all’ultimo minuto fino al -1, prima che Kaukenas firmi dalla linea della carità il nuovo allungo.

Markoishvili va in lunetta sbagliando il secondo libero e propiziando l’opportunità per la vittoria ma con il suo errore dalla lunga distanza si spengono anche i sogni di gloria di una comunque encomiabile Cantù.

Finisce 63-61 e per Siena è dunque il quinto successo consecutivo in campionato, un dominio che ha tutta l’aria di poter durare davvero ancora a lungo.

Andrea Samele

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews