Basket Time 25a giornata: Treviso sempre più su, si accende la lotta playoff

Alessandro Gentile, giovanissima rivelazione di Treviso (eurohopes.com)

ZONA PLAYOFF – Devin Smith (21) e Donatas Motiejunas (20) vanificano l’ottima prestazione di White e regalano a Treviso l’ennesima vittoria di questa seconda parte di stagione: gli uomini di Jasmin Repesa sembravano ad un passo dal baratro ma con l’avvento della primavera sono sbocciati come profumatissimi fiori di campo. Gentile (classe ’92) è ormai un punto fermo e anche Skinner e Markovic (6 assist) sembrano finalmente entrati a pieno regime negli schemi biancoverdi. Per Sassari la partita dura soltanto un quarto: il secondo parziale è mortifero e a nulla vale la doppia doppia di Othello Hunter (17+13). I sardi appaiono in debito d’ossigeno, ma hanno un buon margine sulla zona retrocessione e si avviano a chiudere dignitosamente un campionato andato senz’altro oltre le aspettative di inizio stagione.
Delude all’esame di maturità la Cimberio Varese di Charlie Recalcati: dopo la lunga rincorsa per entrare in zona playoff, arriva un inatteso quanto pesante KO contro la Banca Tercas Teramo. Goss e Righetti bombardano con continuità dall’arco dei 3 punti (7 su 12), ma Josh Davis (12+10) e i 17 punti di Drake Diener scrivono le premesse per l’allungo teramano. Dominano le difese, le percentuali di tiro sono ampiamente rivedibili e superano di poco il 30%, così a decidere le sorti dell’incontro sono i dettagli: Teramo va in lunetta ben 40 volte, 15 in più dei rivali e pur concretizzando poco (67%), tanto basta per avere ragione di Varese e lasciare Brindisi, sconfitta da Cantù con 2 punti di Leunen in volata, all’ultimo posto della graduatoria.

ROMA RITORNA IN CORSA – Avellino cade contro Cremona, mentre Bologna non riesce nell’impresa di espugnare il Forum di Milano: David Hawkins è inarrestabile (23 punti) e nonostante soltanto Jaaber vada in doppia cifra oltre all’ala americana, la banda Peterson suona la grancassa lasciando ai rivali soltanto le briciole. L’ex di turno Lino Lardo trova buoni dividendi da Rivers, Homan e Winston, ma è la virgola di Viktor Sanikidze a fare male al punteggio finale.
Sorride la Lottomatica Roma, che ne approfitta per tornare in piena corsa per gli ultimi posti della zona playoff: Filipovski alla vigilia aveva suonato la carica e l’Angelico Biella, in crisi nerissima, è davvero poca cosa. 5 uomini in doppia cifra, un Ali Traorè finalmente decisivo e un Datome sempre più protagonista: sono queste le basi che regalano a Roma un secondo quarto incisivo e dominante, con Biella messa sotto sia a rimbalzo (35-27), sia nelle percentuali di tiro, con la Lottomatica addirittura al 62%.

 

Lester McCalebb (newnotizie.it)

LE ALTRE – Il Montepaschi Siena, dopo la pausa per guadagnarsi un meritato approdo alle Final Four di Eurolega, riprende lo spartito da dove era stato interrotto: vittoria convincente in trasferta nonostante la cattiva forma di Kaukenas (0 punti) e un McCalebb ancora in rodaggio. Recuperare il playmaker naturalizzato macedone è fondamentale per Simone Pianigiani e il campionato, ormai chiuso per quanto riguarda la corsa al primo posto, può essere un ottimo banco di prova in vista del Panathinaikos a maggio. Jaric è il top scorer con 17 punti, mentre per la Scavolini di coach Dalmonte la buona notizia è ancora una volta la prestazione di Daniel Hackett.
Si rilancia infine la Pepsi Caserta, dopo un periodo di alti e bassi: Montegranaro è una vera e propria panacea per i campani, già a +15 dopo i primi due quarti. Ebi Ere, Williams e Di Bella fanno 52 in tre e pur concedendo agli avversari il 50% al tiro, la rimonta di Montegranaro è solamente appena accennata e si spegne alle prime avvisaglie di resistenza casertana.

Andrea Samele

RISULTATI E CLASSIFICA

Benetton Treviso – Dinamo Sassari 90-78
Vanoli Cremona – AIR Avellino 89-78
Scavolini Pesaro – Montepaschi Siena 66-72
Enel Brindisi – Bennet Cantù 71-73
Armani Jeans Milano – Canadian Bologna 71-64
Pepsi Caserta – Fabi Montegranaro 77-70
Banca Tercas Teramo – 81-76
Lottomatica Roma – Angelico Biella 85-78

Siena 42**, Cantù 38, Milano 36*, Treviso 26, Avellino, Varese, Bologna, Caserta e Roma 24, Pesaro, Sassari e Cremona 22, Montegranaro 20, Biella 18, Teramo 16 e Brindisi 14*. (* una partita in meno, ** due partite in meno)

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews