Banksy aiuta economicamente senzatetto sfrattato

La cisterna diventata un'opera d'arte (www.repubblica.it)

La cisterna diventata un'opera d'arte (www.repubblica.it)

Los Angeles – Nel febbraio 2011 l’artista inglese Banksy, uno dei maggiori esponenti della Street Art la cui vera identità non si conosce, si trovava a Los Angeles per promuovere un film ispirato alla sua figura di artista di strada, Exit Through the Gift Shop. Durante la permanenza in città, andò a visitare la famosissima Pacific Coast Highway e, su una sporgenza naturale del terreno, notò una cisterna per la raccolta dell’acqua fissata su alcuni sostegni, alla cui estremità si notava un rubinetto che la faceva assomigliare a un elefante. Fu così che Banksy decise di scrivere una frase sulla cisterna con la vernice spray: «This look a bit like an elephant» (Sembra quasi un elefante).

La cisterna per la raccolta dell’acqua si è trasformata, così, in una vera e propria opera d’arte dalla Mint Currency, una casa di design della città di Los Angeles. Peccato però che all’interno della cisterna vivesse, da diversi anni, un senzatetto americano. Pare infatti che l’uomo si fosse recato sulla costa del Pacifico nel 2004, adocchiando subito la cisterna e decidendo di trasformare quella bizzarra costruzione in un vero e proprio alloggio. Ma, dopo la metamorfosi del suo alloggio in opera d’arte, l’inquilino ha dovuto andarsene.

Ostile ai centri d’accoglienza e alle panchine con pezzi di cartone che fanno da coperta, l’uomo è comunque riuscito a trovare un’altra sistemazione grazie a Banksy, che ha donato al senzatetto abbastanza denaro per vivere più che dignitosamente. Lo sfratto, tuttavia, resta comunque un peccato, anche in considerazione del fatto che l’uomo, dopo essere riuscito a entrare nella cisterna (cosa non facile vista la posizione), si era sbarazzato della ruggine sulle pareti, aveva ridipinto gli interni e costruito un pavimento con pezzi di compensato scartati dalle ville attigue. Nel giro di qualche anno poteva vantarsi di avere un letto, un armadio, uno stereo, una tv e un indirizzo privato.

Mariangela Campo

Foto: www.repubblica.it; www.wikipedia.org

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews