Autoerotismo sonoro: l’orgasmo di Nina Zilli nel video di ‘Sola’

Quando la musica diventa hot: l'orgasmo di Nina Zilli nel video di 'Sola' trasforma il sesso solitario femmiline in un momento magico e travolgente

Amarsi in solitudine: niente di più comune. Ma se l’autoerotismo diventa il protagonista di un video musicale di una celebra cantautrice italiana, un’azione ordinaria si trasforma celermente in hot topic.

L’ORGASMO DI NINA ZILLI IN ‘SOLA’ - L’autrice del video piccante è Nina Zilli, cantante soul/swing piacentina il cui nuovo singolo Sola lancia un messaggio irriverente ed erotico sotto il segno della musica vintage. La cantante ha partecipato al Festival di Sanremo 2015 proprio con Sola, un brano che riecheggia sapori e colori blues misti allo standard jazz esaltando l’amore solitario concepito come una serena scelta di vita e, nonostante si sia classificata nona fra i big, il suo video misterioso e sensuale promette di far ascendere il singolo alle vette delle hitlist italiane. Sola è estratto dal terzo studio album di Nina Zilli, intitolato Frasi & Fumo e uscito, sotto l’etichetta dell’Universal, lo scorso 12 febbraio 2015.

orgasmo di nina zilli

Nina si scruta allo specchio prima di lasciarsi travolgere dalla passione

SCOPRENDO LA NINA SEXY - Il video, rigorosamente in bianco e nero, mostra Nina Zilli sotto una luce delicatamente sensuale. Aprendo la clip con la sigla C43 – H66 – N12- O12-S2, formula chimica dell’ossitocina (la cui produzione aumenta con l’autoerotismo femminile, amplificando il senso di piacere durante l’orgasmo), la storia sonora di Sola preannuncia già il suo finale. Nel videoclip Nina si trova in una festa affollata e decide di isolarsi, con passo felino, nel bagno del locale. Si scruta dinanzi allo specchio e accarezza sensualmente un fiore ‘simbolico’ per poi appoggiarsi alle pareti del bagno.

IL CULMINE DELLA PASSIONE - Una volta raggiunto il posto ideale, Nina si accarezza e si spoglia lentamente, mostrando sulla mano nuovamente la formula chimica dell’ossitocina. E proprio in quel bagno consuma se stessa, sudando in un rantolo di passione, raggiungendo l’orgasmo proprio sul culmine del pathos melodico. Dopo l’incontro piccante con i meandri della sua sessualità Nina si ricompone e torna, con sguardo sornione, nella festa affollata.

UN PIACERE SIMBOLICO - L’orgasmo di Nina Zilli diventa simbolo di un universo intrigante e talvolta misterioso, focalizzandosi sul fatto che molte donne che fanno a meno degli uomini per placare i propri ‘istinti’ non debbano necessariamente sentirsi depresse o incomplete: secondo alcuni studi l’autoerotismo, infatti, può essere molto più soddisfacente di un rapporto a due. La cantautrice racconta così le riflessioni che l’hanno ispirata per la creazione di un video che mostrasse il più puro atto d’amore carnale verso noi stessi.

«Sentirsi soli fa male, ma è proprio l’incontro con noi stessi che ci permette di andare avanti… Volevo che uscisse proprio questo nel video, il coraggio che ci vuole per vivere la vita da soli. Alex (Alex Infascelli, regista del videoclip ndr) ha avuto l’idea geniale, non credo che ci sia un attimo migliore per rendere tutto questo».

Nina raggiunge l’acme del piacere durante il finale del brano. I più indiscreti si chiedono se abbia finto durante le riprese del videoclip

UNA NOTA PICCANTE AL BRANO POP/JAZZ - Il video apporta al brano di Nina Zilli quel tocco di mordente in più che non avrebbe nuociuto alle esibizioni sanremesi della cantautrice e catapulta il concetto di solitudine verso la moltitudine sensoriale, mostrando come un’esigenza fisiologia di una donna single possa trasformarsi in un incontro piccante che non ha rivali.

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews