Assicurazione motorino 50 in vista? Informazioni utili e consigli pratici per risparmiare

assicurazione-ciclomotore-motorino-50

Photo by Gaurav c on Unsplash

I ciclomotori sono considerati a tutti gli effetti veicoli a motore, quindi per poterli guidare bisogna sottoscrivere una polizza assicurativa. Si tratta di veicoli a due o tre ruote, costruiti in modo tale da non poter superare i 45 km/h, e con una cilindrata pari o inferiore a 50 cc. Anche i quattordicenni possono guidare questi mezzi, purché dotati della patente AM. Si può portare un altro passeggero, se il veicolo è omologato, solo all’età di 16 anni.

L’assicurazione del motorino 50 garantisce la copertura per la responsabilità civile, che copre danni a terzi e trasportati e tra l’altro è l’unica obbligatoria. Successivamente si possono aggiungere altre garanzie accessorie fondamentali per innalzare il livello di copertura. Tra le più gettonate risultano furto e incendio, kasko ed infortuni. Le assicurazioni omnicanale hanno riservato negli ultimi tempi un’attenzione maggiore a questa particolare polizza, fornendo coperture personalizzate ed estremamente utili.

Prima Assicurazioni ad esempio, una delle principali realtà del settore, offre un quadro completo di garanzie accessorie che si adattano perfettamente ad ogni necessità. Alla qualità ed alla quantità dell’offerta si abbinano prezzi competitivi, che consentono di stipulare un’assicurazione ciclomotore valida e completa. Le garanzie aggiuntive tendono a far lievitare leggermente il prezzo finale, ma coprono l’assicurato da eventuali imprevisti che possono verificarsi in strada.

Inoltre esistono alcune clausole che consentono di calmierare il premio finale, come la guida esclusiva. Oppure c’è la possibilità di richiedere la sospensione della copertura per un determinato periodo dell’anno. Questa formula è molto apprezzata dai pendolari, che magari usano il mezzo solo nel weekend, o dai centauri che preferiscono utilizzare le due ruote solo in estate e primavera.

I costi assicurativi stanno tendenzialmente diminuendo in tutta Italia, anche se il premio finale dipende da diverse variabili. Tra i fattori che incidono ci sono l’età dell’assicurato, la classe di merito e l’anzianità del veicolo. Per quanto riguarda il titolare dell’assicurazione, il discorso si fa più complesso. I minori possono essere intestatari di un ciclomotore, purché abbiano la suddetta patente AM. In quanto minorenni, però, non possono essere titolari di una polizza assicurativa. In questi casi quindi deve essere necessariamente un adulto a sottoscrivere il contratto assicurativo, come ad esempio un genitore.

Per calcolare la classe di rischio si fa comunque riferimento all’intestatario del mezzo, non dell’assicurazione. Per ottenere un risparmio maggiore molti utenti fanno ricorso alla cosiddetta RC familiare. Questa formula consente di sottoscrivere un mezzo con la classe di merito più favorevole all’interno del proprio nucleo familiare. Viene però richiesta la condizione, ai titolari del veicolo, di non aver commesso incidenti con colpa negli ultimi 5 anni. L’RC familiare garantisce un bel risparmio e non incide eccessivamente sul budget della famiglia.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews