Alluvione in Liguria e Toscana: 6 le vittime accertate e centinaia di sfollati

Terre sommerse da acqua e fango in Liguria

A 48 ore dalla tragica alluvione che ha messo in ginocchio Liguria e Toscana, dove si conta il maggior numero di vittime e danni rispetto altre regioni italiane meno colpite, continuano le ricerche dei dispersi soprattutto nella zona dello Spezzino, epicentro delle forti precipitazioni e area in cui i danni sono stati più gravi.

Resta fermo a 6 il numero dei morti in Liguria, 4 a Borghetto Vara e 2 ad Aulla, dopo che verso mezzogiorno si era sparsa notizia del ritrovamento di un settimo cavadere nelle acque davanti a Monterosso, paese delle Cinque Terre. La comunicazione è stata, appena dopo le 14, smentita da fonti del Dipartimento dei Vigili del fuoco.

Sui due decessi di Aulla la procura di Massa ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo; lo ha fatto sapere il procuratore Aldo Giubilaro anche se, al momento, non risultano nomi iscritti del registro degli indagati. Poco dopo le 15 anche il procuratore capo di La Spezia, Maurizio Caporuscio, ha dichiarato: «Non escludo che nelle prossime ore si possa aprire un’inchiesta, ma ora è il momento dei soccorsi e della riflessione. Aprire un fascicolo al buio non ha molto senso. Bisogna attendere per capire cosa è accaduto realmente».

Molti paesi dell’alta val di Vara e alcuni borghi delle Cinque Terre sono ancora isolati, privi di acqua, luce e gas, dopo le frane ed esondazioni di martedì. Alcuni centri sono irraggiungibili via terra a causa dell’interruzione delle strade – circa 20 secondo le fonti della protezione civile – e a Vernazza, per esempio, solo attraverso la linea ferroviaria (singola e percorribile da un carrello alla volta) oppure dal mare si può arrivare in paese: nei dintorni del borgo si scava ancora nel fango nella speranza di trovare coloro che mancano all’appello ed in mattinata è arrivato, per un incontro con la popolazione, il prefetto Franco Gabrielli, capo della protezione civile.

Intanto i 350 sfollati hanno trovato accoglienza nei centri allestiti dentro il palasport di La Spezia, mentre l’amministrazione provinciale, in accordo con quelle comunali, ha deciso di tenere ancora chiuse le scuole nella giornata odierna in modo da non congestionare le vie di comunicazione e facilitare al massimo i mezzi di soccorso.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews