Allarme nucleare negli Usa: perdite radioattive da vecchi serbatoi

Sito Hanford nucleare

Il sito nucleare di Hanford (topotenz.net)

Scoppia l’allarme nucleare negli Stati Uniti: è stato infatti segnalata, nelle ultime ore, la perdita di materiale altamente radioattivo da un impianto nucleare situato nel nord-ovest del Paese, nello Stato di Washington. Almeno sei vecchi serbatoi sotterranei della centrale di Hanford starebbero al momento contaminando l’ambiente circostante con scorie derivate dalla lavorazione del plutonio. Costruita nel 1943, la centrale è stata impiegata fino agli anni Ottanta per la costruzione di armi nucleari.

A darne notizia è il governatore Jay Insleee, che ha tuttavia prontamente tenuto a precisare come al momento non vi siano pericoli incombenti per la saluta degli statunitensi che risiedono nelle zone limitrofe all’impianto. Nonostante la perdita non sia stata ancora debellata, tutte le procedure di emergenza sono state prontamente attivate. Avvisato della situazione di potenziale pericolo anche il segretario all’energia Steven Chu, che ha appunto ribadito l’assenza di «minacce immediate o a breve termine per la salute pubblica da queste perdite». In ogni caso, la soglia di allerta per gli abitanti dello stato di Washington resta particolarmente elevata.

Nel frattempo, a finire inevitabilmente sotto accusa è l’impianto di Hanford, sito nucleare comprendente ben 177 serbatoi di scorie, più volte finito al centro delle polemiche per ritardi nella realizzazione delle procedure di manutenzione, spesso rallentate dalla mancanza di fondi. Già la scorsa settimana, si era temuta la possibilità di contaminazione delle falde acquifere a seguito della perdita di un altro serbatoio: i rilievi del caso avevano tuttavia fortunatamente escluso la contaminazione delle acque locali.

Attualmente, i livelli di radiazioni sembrano dunque ancora sotto controllo, ma la notizia della perdita di nuove scorie non può che sollevare nuove polemiche su quello che è, a tutti gli effetti,  il sito nucleare più contaminato degli Stati Uniti.

Mara Guarino

Foto homepage via: blogs.oregonstate.edu

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews